Fujitsu per i piloti della Bridgestone World Solar Challenge

541

I dispositivi wearable ne monitorano lo stato fisico, compresa la temperatura, inviando la telemetria in real time al team di supporto per aiutarli a raffreddare l’abitacolo e assicurare le buone condizioni del pilota

Le soluzioni wearable Fujitsu UBIQUITOUSWARE hanno ricoperto un ruolo essenziale nella preparazione del Punch Powertrain Solar Team, un team belga impegnata a competere nella Bridgestone World Solar Challenge. Monitorando in tempo reale i segnali vitali nel corso degli allenamenti per pianificare il setup ottimale, i dispositivi indossabili Fujitsu hanno aiutato ad assicurare il corretto stato fisico dei piloti lungo i 3.000 km della singolare corsa che si è svolta dall’8 al 15 ottobre in Australia con veicoli alimentati a energia solare.

All'edizione del 2017 hanno preso parte veicoli a energia solare ai quali è consentito immagazzinare un massimo di 5 kW/h di energia per attingere tutto il resto dall'alimentazione dal sole o dal recupero dell'energia cinetica dei veicoli stessi. Nell'attraversare l'Outback australiano, dove le temperature possono raggiungere i 38 gradi centigradi, i piloti dovevano trovare il giusto equilibrio nell'utilizzare l'energia destinandola al condizionamento con cui raffreddare l'abitacolo o all'alimentazione del veicolo.

Il Punch Powertrain Solar Team, composto da 21 studenti dell'Università belga di Lovanio, ha utilizzato i wearable Fujitsu nelle settimane di preparazione alla gara per monitorare il battito cardiaco, i livelli di sonnolenza, la temperatura e il livello di stress cardiaco dei piloti nel corso degli allenamenti. I dati così acquisiti sono stati monitorati per restituire insight sullo stato fisico dei piloti e sulla loro capacità di performare nel caldo e nelle condizioni impegnative della corsa.

Jasper Schrijvers, uno dei piloti di Punch Powertrain, ha dichiarato: “La forma fisica del pilota gioca un ruolo essenziale nella Bridgestone World Solar Challenge, dato che è fondamentale che l'organismo non si surriscaldi mentre ci si trova al volante. Ma l'energia utilizzata per il raffreddamento non può essere impiegata per far avanzare il veicolo. Per capirci, abbiamo previsto di raggiungere velocità di 90 km/h con la stessa energia che si usa per far funzionare un asciugacapelli; ricorrere a qualunque forma di condizionamento ci avrebbe rallentato al punto da fare la differenza tra vincere e perdere”.

James Maynard, Offering Management Director, IoT & Innovation della Innovative IoT Business Unit di Fujitsu, ha commentato: “Le soluzioni wearable Fujitsu hanno permesso al team belga di ottenere insight precedentemente sconosciuti circa lo stato fisico dei piloti – per agire più rapidamente e prevedere anziché reagire. Il team ha utilizzato i dati raccolti nel corso della preparazione per consigliare i propri piloti in merito all'equilibrio ottimale tra performance e sicurezza durante la corsa. Dopotutto, il benessere dei piloti rappresenta una priorità assoluta, non solo negli eventi come la Bridgestone World Solar Challenge ma anche per tutti coloro che si trovano a un volante o che lavorano in condizioni fisicamente impegnative”.

Il team belga ha utilizzato il monitoraggio in tempo reale dello stato fisico dei piloti nel corso dei test di guida effettuati in preparazione alla gara. Fujitsu ha fornito al team Punch Powertrain le soluzioni wearable UBIQUITOUSWARE per la misurazione della temperatura ambientale, dei segnali vitali e del flusso sanguigno (attraverso una clip all’orecchio) per tenere traccia della sonnolenza e segnalare con un allarme la perdita di lucidità così da poter procedere tempestivamente al cambio di pilota.