Panasonic: ecco la strategia di canale

498

Franceso Baldrighi, Partner Account Manager della divisione italiana dell’azienda, in occasione della presentazione del nuovo CF-AX3 ci spiega quali sono le nuove sfide dell’azienda

Panasonic Computer Product Solution ha presentato a SMAU la sua serie di Toughbook ed in particolare CF-AX3, l’Ultrabook 2-in-1 ideale per gli executive sempre in movimento. I Toughbook rispondono alle esigenze di chi lavora sul campo in condizioni critiche e ai professionisti che spesso viaggiano per motivi di lavoro, ma che allo stesso tempo non vogliono rinunciare a dispositivi dalle elevate prestazioni che aiutano a semplificare e rendere più efficace e produttivo il lavoro.
“Panasonic non ha prodotti consumer in questo ambito. L’azienda, un vero e proprio colosso nota a livello globale, è un po’ meno conosciuta per questo genere di prodotti, ma è arrivato il momento di aprirsi a tutte le nuove possibilità che questo mercato offre – esordisce Francesco Baldrighi, Partner Account Manager di Panasonic Italia – . Avevamo iniziato per conto terzi, ma poi una nicchia ha avanzato la richiesta di questa tipologia di prodotti e noi siamo pronti a soddisfarli con la nostra offerta”.

Baldrighi è in azienda da un anno e mezzo e con la sua nomina la multinazionale nipponica ha voluto rafforzare la strategia di distribuzione perseguita a livello global con l’obiettivo di dare maggiore spazio alla vendita indiretta e ad investire fortemente sul canale.

“Panasonic CPS sta puntando sempre più sul canale dei rivenditori – conferma Baldrighi – In America ed in altri Paesi europei ci si avvale al 100% dell’opera dei Partner, mentre in Italia abbiamo deciso di intraprendere una soluzione mista. In particolare, due sono i nostri distributori sul suolo italiano: Computer Gross e Delo Systems, azienda attiva nella strumentazione tecnica di misura, che avendo a disposizione un magazzino in pronta consegna, si è rivelata per noi essere un alleata strategica”.

“Una delle novità di Panasonic è che è attivo un programma di canale per mettere a disposizione dei rivenditori macchine specifiche in demo – prosegue Baldrighi – . Il cliente ama toccare il prodotto con mano, perché sceglie sulla base dell’ambito di utilizzo. Una volta studiate le esigenze dello specifico cliente gli si propone la strategia e la soluzione che fa più al caso suo”.
Dal punto di vista del marketing una delle iniziative più interessanti che ricalca questo filone è quella del “Demo-Van”, un furgone che ospita al suo interno prodotti per consentire di far prendere visione e vedere concretamente le condizioni d’uso dei prodotti Panasonic.

“L’obiettivo di Panasonic per il futuro è quello di avere un numero di Partner limitato e ridotto. D’altro canto la nostra azienda è leader di questa di nicchia di mercato, con una quota parti al 70%. Il problema, ora, è quello di espandere questa quota e cogliere sempre nuovi settori verticali, attività, questa, per la quale l’aiuto dei Partner è fondamentale”.