Plustek lancia SmartOffice PS3060U

547

Il nuovo scanner, destinato all’utenza business ma utile anche alle PMI e per il mercato SoHo, dispone di un avanzato sistema per l’alimentazione e la separazione dei documenti e garantisce una qualità d’immagine senza compromessi

SmartOffice PS306U è il nuovo scanner duplex a scala di grigi in grado di digitalizzare in modo affidabile e preciso 30 pagine al minuto di Plustek, azienda attiva nell’ambito della produzione di scanner per i mercati professionali e consumer.
Dotato di un sistema di alimentazione e separazione dei documenti, SmartOffice PS306U è in grado di acquisire con accuratezza plichi di documenti di dimensioni e peso differenti, tra cui card plastificate, certificati vari, patenti e moduli senza la necessità di ordinarli prima in base a formato e grammatura della carta.

PS3060U_03Equipaggiato con un alimentatore automatico di documenti (ADF) in grado di accogliere fino a 50 fogli, il nuovo nato della famiglia SmartOffice è dotato di un sensore a ultrasuoni integrato, che rileva automaticamente l’eventuale alimentazione non corretta degli originali durante la scansione, fermando il processo di digitalizzazione e visualizzando un messaggio di errore. In grado di gestire fino a 4.000 pagine al giorno, la nuova proposta di Plustek si caratterizza anche per la sua compattezza, che lo rende facilmente posizionabile anche in spazi ristretti.

Grazie all’esclusivo software DocAction in dotazione, l’utilizzo di SmartOffice PS3060U è davvero semplice e immediato: basta collocare correttamente il documento, premere il pulsante “Scan” e inviare poi l’immagine digitalizzata direttamente all’applicazione desiderata. E’ possibile l’invio diretto a programmi come Excel, Word e il client e-mail, nonché OCR e BCR senza soluzione di continuità. E’ possibile, inoltre, generare direttamente searchable PDF, PDF/A, nonché la copia e il salvataggio su file.
Lo scanner, infine, è dotato di driver TWAIN e WIA e assicura, quindi, i più elevati livelli di compatibilità con le applicazioni più diffuse.