Fortinet, le ultime novità

554

Rilasciati tre nuovi Application Delivery Controller ad alte prestazioni per Data Center Enterprise e MSP. Annunciato, inoltre, l’aggiornamento di FortiADC OS con servizi IP Reputation

Fortinet, azienda attiva nella fornitura di soluzioni per la sicurezza di rete ad alte prestazioni, rilascia tre nuovi Application Delivery Controller (ADC) ad alte prestazioni per Data Center Enterprise e provider di servizi gestiti (MSP).
FortiADC-1500D, FortiADC-2000D e FortiADC-4000D rappresentano un’espansione della linea di ADC di Fortinet che offre prestazioni elevate, funzionalità avanzate e massima sicurezza per gli ambienti con un alto volume di applicazioni, e allo stesso tempo una riduzione complessiva del costo totale di proprietà (TCO). A differenza dei produttori di ADC concorrenti che richiedono opzioni aggiuntive per la connettività di porte avanzata, queste nuove unità includono fino a 16 porte Gigabit Ethernet (GbE) e fino a 8 porte Ethernet SFP+ da 10 Gigabit ad alte prestazioni, senza costi aggiuntivi.

“L’annuncio odierno raddoppia praticamente le dimensioni della famiglia di apparecchiature hardware ADC di Fortinet per rispondere alle esigenze di distribuzione applicazioni di grandi organizzazioni e provider di servizi gestiti ed evidenzia la posizione di leadership e la visione di Fortinet sulla convergenza delle funzionalità di rete e di sicurezza. Nessun altro produttore di ADC offre il nostro rapporto prezzo-prestazioni, che include inoltre molte opzioni come il bilanciamento del carico server globale (GSLB, Global Server Load Balancing) e connettività SFP+ a 10 Gigabit – ha affermato John Maddison, Vicepresidente marketing di Fortinet -. Offriamo le prestazioni e la sicurezza che oggi le aziende richiedono, con apparecchiature di distribuzione applicazioni che variano da 2,7 Gbps di throughput livello 4, fino a 50 Gbps del nuovo FortiADC-4000D avanzato”.

L’aggiornamento di FortiADC OS, invece, include due nuove funzionalità: IP Reputation, per il monitoraggio degli IP compromessi, e Virtual Domain (VDOM), nonché altri avanzamenti, quali miglioramenti dell’interfaccia grafica utente e registrazione eventi dettagliata.