Ruckus lancia il gateway virtuale SmartCell

554

vSCG risponde alle esigenze di operatori di rete mobile (MNO), gestori di sistemi multipli (MSO), fornitori di servizi gestiti (MSP) e imprese che richiedono una soluzione di classe carrier per la gestione centralizzata di servizi WLAN che corre nel cloud

Ruckus Wireless, specializzata nella fornitura di sistemi wireless avanzati per il mercato delle reti mobili, lancia il gateway virtuale SmartCell per la gestione delle WLAN di classe carrier nel cloud.
Progettato per essere utilizzato con gli access point Smart Wi-Fi ZoneFlex, vSCG funziona come un’applicazione virtuale sia all’interno di KVM (Kemel-base Virtual Machine) o di ambienti virtualizzati VMware vSphere e consente anche la gestione virtualizzata dell’infrastruttura facendo leva sullo standard OpenStack, attraverso un manager dei servizi che gestisce tutte le applicazioni virtuali che girano sull’infrastruttura.
A differenza dei controller fisici, che richiedono ai service provider di cedere la gestione della WLAN al cloud di terze parti, Ruckus vSCG offre alle aziende un controllo completo sulle offerte di servizi WLAN basate sul cloud.

I servizi WLAN gestiti rappresentano una grande opportunità di guadagno per gli MSP dato che aziende di tutti i settori stanno cercando di esternalizzare questa funzione. Il vSCG di Ruckus è adatto a questa attività perché può funzionare sia in modalità dedicata o multi-tenant. In modalità dedicata, a ogni utente di servizio gestito viene assegnata una propria istanza di vSCG che funziona su una macchina virtuale dedicata (VM), mentre in modalità multi-tenant, un certo numero di servizi gestiti possono essere condivisi in una singola istanza del vSCG.

Il vSCG di Ruckus è l’unico controller Wi-Fi virtuale ottimizzato e in grado di soddisfare le esigenze delle reti di tipo carrier. I fornitori di servizi acquistano una licenza per ogni istanza del vSCG implementato e, successivamente, dovranno poi solo acquistare delle licenze per il numero di access point che devono essere supportati. Licenze aggiuntive possono essere addizionate secondo il modello ‘pay-as-you-grow’. Nel caso in cui si richiedessero istanze addizionali per il vSCG, l’hypervisor dovrà richiedere macchine virtuali addizionali senza il bisogno di ordinare e installare ulteriori dispositivi hardware di proprietà.