Scannerizzare i libri: un gioco da ragazzi con Plustek

746

L’azienda presenta OpticBook 3900, un nuovo scanner ideale per biblioteche, scuole, università, studi legali e per chi desidera creare i propri e-book da leggere su tablet e smartphone. Punto forte del dispositivo è che permette una digitalizzazione senza le classiche ombre dovute alla rilegatura centrale

Plustek, azienda internazionale attiva nell’ambito della produzione di scanner per i mercati professionale e consumer, lancia OpticBook 3900, un nuovo scanner per libri all’avanguardia e compatibile sia con il mondo Mac che con quello Windows, offrendo quindi flessibilità di utilizzo.

Grazie alla tecnologia di Plustek Shadow Elimination Element (SEE), Optibook 3900 permette una digitalizzazione delle pagine eliminando la classica ombra e le tipiche distorsioni che vengono originate dai normali scanner piani in corrispondenza della rilegatura. Una caratteristica, questa, che rende il nuovo nato ideale anche per la creazione dei propri e-book, da leggere comodamente sul proprio tablet o smartphone in vacanza, book3900, Plusteknei trasferimenti sui mezzi pubblici o nei viaggi di lavoro.

In effetti, trasformare i propri libri preferiti in e-book con questo dispositivo è semplice e non richiede particolare conoscenze tecniche: tramite un comune software per la scansione di libri, come ad esempio eBookScan per Windows, sarà possibile creare PDF ricercabili, che possono poi essere altrettanto facilmente trasformati in file ePub, il formato standard stabilito dal Digital Publishing Forum (IDPF).

Oltre che per questo utilizzo, OpticBook 3900 è pensato anche per studenti, università, biblioteche, uffici di varia tipologia e per tutti coloro che hanno necessità di digitalizzare libri, riviste e altro materiale rilegato per svariati utilizzi.

Equipaggiato con driver TWAIN per assicurare compatibilità e diversi software per utilizzare lo scanner con Pc e Mac, come dicevamo sopra, il nuovo OptiBook 3900 è, inoltre, dotato di quattro pulsanti a singolo tocco per velocizzare le operazioni più frequenti.