Con Spedingo ci guadagna (anche) l’ambiente

377

La piattaforma virtuale è un marketplace dei trasporti che mette in contatto domanda ed offerta col fine di riempire i camion che viaggiano scarichi. I vantaggi? Sono per tutti: l’autotrasportatore, il cliente, ma soprattutto l’ambiente

Il 25% dei camion viaggia completamente scarico in Europa, mentre oltre il 50% dei mezzi in circolazione ha ancora spazio disponibile per altra merce. Ad affermarlo sono recenti statistiche della Commissione Europea, che quindi puntano l’attenzione su un problema importante.
Promuovendo l’incontro tra domanda e offerta, Spedingo consente il recupero di questa capacità di carico inutilizzata portando a vantaggi all’autotrasportatore, che realizza in questo modo guadagni extra. Ma non solo. Il cliente infatti beneficia di sconti significativi sul prezzo della spedizione e l’ambiente vede ridursi le emissioni di CO2.

Ma cos’è Spedingo? Spedingo.com è una piattaforma virtuale che mette in contatto chi ha l’esigenza di spedire articoli ingombranti con autotrasportatori, corrieri e aziende di traslochi. Si tratta di un marketplace totalmente nuovo in Italia, che consente a privati ed aziende di risparmiare fino al 70% sulla spedizione di pacchi, arredamento, auto, moto, merci su pallet ed in generale qualsiasi altro oggetto, macchinario o veicolo ingombrante.
Chi necessita del servizio può pubblicare, gratuitamente, la propria richiesta e ricevere così dei preventivi, senza impegno, da aziende di trasporto che hanno ancora spazio disponibile all’interno dei propri mezzi: loro realizzano guadagni extra e l’utente risparmia il costo del trasporto.
Il modello ricalca quello di eBay: ogni trasportatore ha un rating con le varie recensioni degli utenti, che così hanno modo di confrontare i preventivi ricevuti e il livello di servizio offerto. La sicurezza, inoltre, è garantita, perchè tutti i trasportatori devono essere comunque in regola con le normative vigenti: Spedingo.com, inoltre, offre un ulteriore livello di “controllo” segnalando i “vettori verificati”.

I riscontri positivi per la piattaforma sembrano già esserci: “Nei primi 23 mesi di attività – spiega Marco Tontini, cofondatore del progetto insieme a Marco Tamanti -. Abbiamo avuto 438 mila visitatori unici al portale, 400 aziende di trasporto iscritte, 67.500 mila offerte di spedizione transitate sul portale; 950 mila Kg di CO2 risparmiati grazie al matching tra domanda e offerta di Spedingo, evitando 7.000 “trasporti dedicati” per un totale di quasi 5 milioni di chilometri “non percorsi” ad hoc”.