Cloud Backup: Aruba duplica e blinda i dati

479

La soluzione, disponibile a consumo o flat, consente di scegliere dove localizzare i propri dati ed accedervi in sicurezza

Automatizzare e amministrare in sicurezza una copia dei propri dati su cloud è un’esigenza crescente, alla quale Aruba prova a rispondere con Cloud Backup. L’azienda italiana ha messo a punto un servizio per sistemi operativi server-based, in cui il backup è fuori dalle proprie macchine e dev’essere accessibile in qualsiasi momento.

Il servizio è diretto a chi gestisce un server o ne usa uno localizzato all’estero ma desidera comunque conservare una copia dei suoi dati in Italia. È inoltre un’opportunità per chi partecipa a bandi pubblici e ha bisogno di localizzare i dati sul suolo nazionale.

Tra le caratteristiche di Cloud Backup c’è la possibilità di rendere automatico il processo nella fase della scelta delle impostazioni, ma soprattutto l’opportunità di cifrare il contenuto, sia durante la trasmissione che una volta archiviato. I dati vengono conservati su server con protezione hardware RAID 6, garanzia di maggior sicurezza.

Uno dei vantaggi dell’offerta è la sua natura di servizio Pay as you go: si paga solo per lo spazio effettivamente occupato, senza limiti di macchine di cui fare il backup. Esistono comunque soluzioni in abbonamento, che vanno da un minimo di 50GB a un massimo di 20 TB.