Citrix, la parola d’ordine per i partner è “Specializations”

661

Nuovo programma di canale per la società. Confermato l’impegno dell’azienda nella crescita del canale di vendita

Citrix oggi è la soluzione per coloro che vogliono abilitare il Software-Defined Workplace – esordisce Massimiliano Grassi, Marketing Manager per l’Italia di Citrix -. La mobility entra sempre più prepotentemente nei processi di business per abilitare modalità nuove di ingaggio, di lavoro e di sviluppo della catena del valore. Nel fare questo Citrix ha bisogno e si basa su dei partner che possano portare la vision sul mercato, un’attività per la quale sono necessarie competenze e premiare i partner che percorrono con noi un cammino improntato per la generazione del valore”.
Sulla base di queste premesse Citrix ha rilasciato un nuovo programma di canale basato sulle specializzazioni con dei vantaggi innovativi e importanti per coloro che credono in questa mission: il Citrix Solution Advisor (CSA).

“Citrix Italia è cresciuta – spiega Benjamin Jolivet, Country Manager della società -. Nell’anno appena passato abbiamo consolidato una performance che era stata già molto alta nel 2013. Nel nostro DNA c’è la vendita indiretta, che copre il 90% del nostro business, ma ci siamo resi conto che mancava qualcosa al programma e così lo abbiamo rafforzato con alcune novità per i rivenditori”.
L’obiettivo è quello di far crescere i guadagni dei partner investendo sulla specializzazione tecnologica e valorizzando le singole offerte per garantire ai clienti il massimo vantaggio dall’utilizzo delle soluzioni Citrix. Si tratta di aiutare i partner a scegliere le tecnologie su cui vogliono investire e pagare la competenza.

“La proposta che facciamo ai partner – prosegue Jolivet – è quella di crescere del 15% anno dopo anno su tre anni, una proposta aggressiva per l’Italia, ma che ci trova molto fiduciosi”.
Per arrivare a raggiungere questi traguardi il nuovo programma offrirà ai Citrix Solutions Advisors procedure di certificazione semplificate, nuovi requisiti in termini di revenue e nuove tipologie di incentivi. “Vogliamo ricompensare e dare maggiori profitti a chi investe con noi e ci dà fiducia” puntualizza ancora Jolivet.

Alla base del programma c’è Citrix Specializations, che comprende una serie di percorsi che offrono ai partner l’opportunità di scegliere la Livello partner_Citrixcategoria tecnica che meglio riflette il loro attuale modello di business per raggiungere nuove competenze man mano che il business evolve. Ogni percorso permette di acquisire la competenza tecnica e le best practices necessarie per implementare con successo le soluzioni Citrix in area virtualizzazione, mobilità, management e networking.
Il programma si struttura su tre livelli: Partner, Gold e Platinum. Il layer Partner è costruito per quelle realtà che optano per la registrazione al programma di partnership, ma con specializzazioni opzionali. Mentre i livelli Gold e Platinum prevedono differenze a livello di specializzazione e revenue. Per diventare partner Gold occorono una specializzazione più una certa revenue, o in alternativa una revenue maggiore senza specializzazione, mentre per i partner Platinum sono tassative due specializzazioni e un target revenue più alto.

citrix_certificazioniI percorsi di specializzazione intendono differenziare i partner sulla base delle competenze acquisite relativamente alle aree del core business di Citrix: virtualizzazione (XenApp, XenDesktop, Workspace Suite), Networking Data Center (NetScaler, CloudBridge), Mobility Management (XenMobile, ShareFile), Networking Apps & Mobile Security (NetScaler, CloudBridge).
Il percorso per diventare “Specialist” richiede infine il conseguimento di tre livelli di certificazione tecnica, un processo di Best Practice Certification, test pratici di costruzione di ambienti secondo i requisiti e le best practice di Citrix e, ultime ma non meno importanti, una serie di “convalide” sul partner effettuate da parte dei clienti.