Prosumer e utenti business, ecco i NAS di WD

589

Quattro nuove soluzioni My Cloud completano l’offerta NAS della società

Già player di rilievo nel mercato NAS con il lancio negli ultimi anni di WD Red, il primo disco specificatamente costruito e sviluppato per i NAS e WD My Cloud, per gestire il Cloud a livello personale con un upload e download 12 volte più veloce che su Dropbox, e con un mercato NAS in crescita del 25% tra il 2013 e il 2018 – in Italia + 18,6% -, WD ha saputo ancora una volta raccogliere una esigenza proveniente dal mercato e trovare una risposta opportuna. Un’esigenza che veniva da un lato da un tipo di utente prosumer, il professionista creativo che ha bisogno di disporre e condividere i dati in maniera veloce, di un dispositivo performante, ad alto tasso di privacy e con svariate opzioni di backup, più un facile ripristino; e dall’altro lo small business, dove l’esigenza è quella di proteggere i dati e soprattutto di affidabilità e scalabilità.

Per rispondere a questi bisogni WD ha lanciato la Serie My Cloud Expert per gli utenti prosumer e la Serie My Cloud Business per gli utenti Soho, per un totale di quattro nuovi NAS: EX 2100, EX 4100, DL 2100 e DL 4100, rispettivamente da due e quattro alloggiamenti.wdfMyCloud_DL2100 WD Red

Se entriamo più nel dettaglio, spiega Luca Marazzi, Country Manager Content Solutions Business di WD Italia, “la Expert Series è pensata per garantire prestazioni elevate, con una capacità di storage che può arrivare a 24TB. Le performance sono studiate per spostare e gestire i dati in maniera veloce: il processore è un Dual-Core Marvell Armada 385×388, la RAM da 1 o 2 GB, mentre relativamente al backup esistono diversi modi di salvare i file in maniera flessibile e facile. Le unità WD Red sono performanti, i dispositivi possono essere configurati utilizzando differenti opzioni RAID e garantiscono protezione. L’accesso ai dati è semplificato: le app sono state declinate per la serie professional per caricare ed accedere ai file ovunque. Questi dispositivi sono Full Futured e una caratteristica molto interessante è l’introduzione del Direct Button per l’USB, per la protezione e la copia. Sono customizzabili ed è estremamente intuitivi, con una user face facile e utile da gestire”.

“My Cloud Business Series è studiata invece per i clienti Soho, i piccoli uffici e per le reti aziendali con una capacità di storage che arriva anche in questo caso a 24TB – prosegue Marazzi –. Il processore è quindi ancora più performante – si tratta di un Intel Atom -, la RAM è anche qui da 1 o 2 GB per i modelli da 2 o 4 bay; la protezione dati con RAID è customizzabile e l’app correlata consente al business di seguirti ovunque. I dispositivi sono pronti per il business, grazie anche al supporto per Microsoft Active Directory. Caratteristica particolarmente importante per questo target è l’affidabilità. Per finire, la serie My Cloud Business fornisce possibilità di espansione della memoria RAM fino a 6GB, e storage scalabile con doppie schede di rete e USB”.

wdfMyCloud_EX4100openwithWDRedUn elemento comune alle due serie è che si tratta di soluzioni chiavi in mano, plug & play, con un software proprietario – WD My Cloud, basato su Linux – già installato. Un software leggero, di semplice installazione e user friendly che permette il monitoraggio, la gestione degli utenti e la condivisione in un click e che è ottimizzato anche per essere usato dai device portatili, con la possibilità addirittura di ricevere sullo smartphone messaggi di Alert nel caso ad esempio di un crollo della rete o se insorge la necessità di installare un aggiornamento.
Con l’app mobile gratuita WD My Cloud gli utenti, inoltre, possono vedere facilmente le foto, eseguire lo streaming video e condividere, salvare e gestire file ovunque su dispositivi iOS, Android e Windows Phone. Grazie all’applicazione anche contenuti pesanti possono essere inviati con un semplice link, senza che venga inviato il file stesso.

WD ha infine intenzione di supportare il canale. “Abbiamo già selezionato una lista di 20 top reseller e avremo un supporto loro dedicato perchè necessitiamo di sviluppare il loro business – conclude Marazzi -. Stessa cosa per il My WD, per la parte dei dischi interni offriamo un programma di fidelizzazione: i reseller che comprano insieme ai nostri dischi anche i NAS avranno dei punti con i quali si hanno dei rebate, del materiale marketing o ulteriori sconti. Ultima è la WD University, un training program online su tutta la nostra gamma di prodotti accessibile da parte di tutti”.