IBM: arrivano i primi bare metal server OpenPOWER

452

L’azienda proporrà server Power8 all’interno della piattaforma IaaS Softlayer per migliorare la gestione dei big data

IBM annuncia che la piattaforma cloud SoftLayer offrirà server OpenPOWER in modalità bare metal per migliorare la gestione dei carichi di lavoro “data-intensive” su cloud pubblici e privati. L’architettura POWER8, infatti, specificamente progettata per i Big Data, consentirà agli utenti di gestire volumi elevati di dati a una velocità senza precedenti, ottimizzando l’efficienza degli ambienti cloud.

Per sviluppare questa nuova offerta IBM ha lavorato in stretto contatto con i membri della OpenPOWER Foundation tra cui TYAN, fornitore di piattaforme avanzate, e Mellanox Technologies, fornitore leader di soluzioni InfiniBand e Ethernet. I server OpenPOWER sfruttano la tecnologia del processore IBM POWER e sono il risultato di innovazioni che nascono dalla collaborazione aperta tra i membri, in continuo aumento, della OpenPOWER Foundation, che ora annovera più di 100 leader tecnologici in tutto il mondo.

I nuovi sistemi SoftLayer saranno forniti come “bare metal” e utilizzano il sistema operativo Linux. L’offerta sfrutterà anche le capacità della community di sviluppatori che contribuiscono all’ecosistema POWER e degli Indipendent Software Vendor che supportano lo sviluppo di applicazioni Linux su Power o che stanno migrando applicazioni da x86 all’architettura POWER. Creati su standard di tecnologie aperte, a partire dal chip, i server OpenPOWER sono stati creati per rispondere alle esigenze di una vasta gamma di aziende interessate a costruire ambienti cloud personalizzati ibridi, pubblici o privati, basati su una tecnologia open.