CloudManager per Xclaim: è già successo

455

A meno di 30 giorni dal lancio sono già 1.000 i clienti che lo hanno scelto. Ora senza alcuna necessità di abbonamento, il servizio cloud managament passa dalla fase beta al rilascio definitivo con una media di più di 30 nuove iscrizioni al giorno

Il servizio CloudManager lanciato di recente da Ruckus Wireless per la sua linea di prodotto Xclaim è passato dalla fase beta al rilascio definitivo. Nel mondo CloudManager per Xclaim vanta già oltre 1.000 clienti di varie dimensioni che si sono iscritti gratuitamente al nuovo servizio di cloud management, con una media di più di 30 nuovi iscritti giornalieri.

La linea Xclaim unita al servizio CloudManager rappresenta la soluzione WiFi completa, entry-level e di classe enterprise dell’azienda di Sunnyvale. Ruckus ha introdotto la linea di prodotti Xclaim a fine del 2014 per affrontare il mercato entry-level enterprise in rapida crescita. Il portafoglio Xclaim si caratterizza per gli access point (APs) WiFi business-class gestiti da cloud, sia per interni sia per esterni.

“Grazie alla linea Xclaim, abbiamo eliminato definitivamente la complessità che la maggior parte delle persone associa al Wi-Fi enterprise, pur mantenendo le caratteristiche fondamentali di cui le aziende hanno costantemente bisogno – afferma Biju Nair, Vice President e GM della linea di prodotti Xclaim di Ruckus -. Tutto ciò combinato con la grande qualità RF e un modello di pricing dirompente, che ora include la gestione del cloud gratuita, risponde perfettamente alle esigenze delle aziende alla ricerca di una soluzione WiFi di classe enterprise semplice e ad alte prestazioni”.

Da quando Cloud Manager per Xclaim è stato lanciato, Ruckus Wireless ha registrato una rapida adozione della sua linea di prodotti Xclaim da parte di clienti di tutto il mondo, con circa il 50 percento delle installazioni al di fuori del Nord America.

Ruckus Wireless ha già stabilito una roadmap di aggiornamenti per CloudManager di Xclaim che verranno rilasciati nelle settimane e nei mesi a venire. Se i clienti hanno selezionato gli aggiornamenti automatici, li vedranno apparire a ridosso del rilascio. In alternativa, i clienti possono optare per gli aggiornamenti manuali e aggiungere le nuove funzioni come meglio credono. In entrambi i casi, la funzionalità aggiuntiva a CloudManager o l’access point vengono forniti senza alcun costo.