Manhattan Associates e Paul Smith: quando la tecnologia è al servizio del fashion

448

L’iconico brand inglese ha scelto le soluzioni scalabili della società per superare le sfide del mercato omnicanale

Fashion e tecnologia, spesso, vanno di pari passo, soprattutto quando si parla di icone internazionali che si trovano a dover rispondere alle aspettative sempre crescenti dei clienti nei confronti dei servizi forniti. E’ così che Paul Smith, brand inglese di tendenza dal 1970, ha scelto le soluzioni di Manhattan Associates per la gestione della supply chain nel settore del commercio con l’obiettivo di ottimizzare i processi di vendita omnicanale a livello internazionale e supportare la crescita dell’azienda, che nel corso degli anni è andata espandendosi fino ad essere presente in tutti i continenti.

La parola d’ordine è stata scalabilità. “A fronte della continua espansione prevista per i prossimi anni, la scelta di una soluzione di questo tipo era diventata un requisito necessario della nostra strategia di business – spiega James Horsely, Finance Director di Paul Smith –. La tecnologia di Manhattan ci darà una visibilità migliore dell’inventario e ci consentirà di garantire sempre la disponibilità del prodotto ai nostri clienti. Inoltre, ci darà l’opportunità di gestire gli ordini in maniera flessibile e trainerà i miglioramenti in termini di efficienza di tutta la nostra catena distributiva, in UK e nel mondo. Tutti questi sono aspetti fondamentali per ottenere successo a lungo termine”.

La scelta è ricaduta su Manhattan da un lato per i suoi 25 anni di esperienza maturata a fianco di molti brand nel mondo della moda e dall’altro per la sua visione sul futuro della tecnologia applicata al processo di vendita. Le soluzioni di Manhattan sostituiranno i vecchi sistemi di supply chain di Paul Smith, integrandosi e completando tutta la struttura aziendale.

“La nostra piattaforma creerà un eccezionale valore aggiunto: supporteremo Paul Smith per quanto riguarda il servizio al cliente, l’efficienza della distribuzione e gli obiettivi di crescita. Siamo impazienti di dare il nostro contributo al prossimo capitolo della storia del successo globale di Paul Smith” è il commento di Craig Sears-Black, direttore generale di Manhattan Associates UK.