Schneider Electric: leader secondo CDP

265

Il Gruppo è stato riconosciuto leader mondiale per l’attività istituzionale e la sua trasparenza sul tema del cambiamento climatico






Schneider Electric, specialista globale nella gestione dell’energia e nell’automazione, è stato riconosciuto come leader mondiale per le sue azioni e strategie contro il cambiamento climatico, ed ha ottenuto per il quinto anno consecutivo una posizione nella Climate “A” List di CDP, ente non profit internazionale dedicato allo sviluppo dell’economia sostenibile. Il Gruppo ha anche ottenuto una posizione nel Climate Disclosure Leadership Index (CDLI) per l’elevata qualità dei dati sulle sue emissioni di anidride carbonica e consumi di energia.

Su richiesta di 822 investitori, che rappresentano asset per un valore complessivo di 95.000 miliardi di dollari, migliaia di aziende inviano annualmente i loro dati legati alla questione del cambiamento climatico a CDP. I dati sono valutati indipendentemente in base alla metodologia di punteggio applicata da CDP e calcolati su una scala da 1 a 100. Le organizzazioni che entrano nel migliore 10% per questi risultati formano l’indice CDLI. Con un punteggio di 100/100, Schneider Electric è una delle aziende francesi incluse nell’indice.

Oltre a questo indice, CDP rende nota anche The Climate “A” List, che include aziende di tutto il mondo identificate come leader per i loro sforzi e le azioni per combattere il cambiamento climatico portate avanti nell’anno precedente. Per il quinto anno consecutivo, Schneider Electric fa parte di quel 5% di aziende che ottengono un voto “A” (il più alto) per le loro performance. Il Gruppo è anche una delle sole cinque aziende francesi che quest’anno compaiono nella lista.

Jean-Pascal Tricoire, Presidente e CEO di Schneider Electric, commenta: Schneider Electric è molto orgogliosa di aver ottenuto 100, il voto più alto, e di essere per il quinto anno consecutivo nella A list. Abbiamo migliorato la nostra posizione nel tempo: nel 2011 avevamo un risultato di 91/100, l’anno scorso 99/100. In un mondo in cui il bisogno di energia continua a crescere, ciò dimostra il valore del nostro impegno strategico nell’aiutare i nostri clienti a rendere il loro ecosistema sicuro, affidabile, efficiente e sostenibile – e ad ottenere di più con meno risorse, sfruttando le opportunità offerte oggi dalla possibilità di operare in uno scenario sempre più connesso, distribuito e intelligente. Per Schneider Electric, naturalmente, questo risultato è un invito a continuare a rispettare il nostro impegno senza fare compromessi”.

Il report CDP, I punteggi delle aziende che prendono parte pubblicamente al programma quest’anno sono disponibili sul sito di CDP.