Brother lancia due nuovi scanner professionali per documenti sottili ma anche voluminosi

153

Entrambi gli scanner sono stati pensati per aziende di medie dimensioni che richiedono flessibilità e professionalità nella scansione di elevati volumi di documenti






Scanner professionali ideali sia per i documenti sottili sia per quelli voluminosi: i nuovi PDS-5000F e PDS-6000F, che combinano la funzionalità tipiche dei modelli da scrivania dotati di alimentatore automatico (ADF) con la facilità d’uso di uno scanner piano, sono le ultime novità nate in casa Brother.

I due modelli sono stati progettati per gestire velocemente la digitalizzazione dei documenti grazie al fronte/retro a passaggio singolo e all’aggiunta di un piano fisso deputato alla scansione di documenti di grandi dimensioni e di grammatura o spessore superiori a quelli gestibili da ADF. Inoltre entrambi integrano una vasta gamma di funzioni avanzate come la scansione di email, immagini, OCR, file, SharePoint, PDF, rete, FTP e stampante.

PDS-5000F e PDS-6000F sono due modelli progettati specificamente per la scansione di documenti professionali studiati anche per incartamenti fragili, opuscoli, riviste, documenti multipli e foto. Sono inoltre adatti alla scansione di documenti fino al formato Legal, brochure, fascicoli o passaporti.

PDS-5000F e PDS-6000F includono la funzione “Advanced Image Processing” che consente di ottenere documenti puliti garantendo che le informazioni vengano acquisite in modo accurato. Questo si traduce nella riduzione della dimensione del file per la condivisione e nella realizzazione di un documento chiaro e leggibile.
Per gestire la scansione ad alta velocità, Brother ha dotato i suoi scanner della tecnologia “Ultrasonic Multifeed Detection e Reverse Roller” che riduce il rischio di danneggiare i documenti offrendo la massima affidabilità, in particolare durante la scansione di documenti multipli di diverso tipo e grammatura.

“Con PDS-5000F e PDS-6000F abbiamo lanciato una moderna gamma di scanner piani per soddisfare l’esigenza dei clienti di poter elaborare i documenti con un’ampia varietà di funzioni, avendo comunque a disposizione l’alimentazione automatica fronte/retro delle soluzioni desktop – commenta Lorenzo Matteoni di Brother -. Per un’azienda, questo significa meno tempo impiegato nel correggere e preparare a mano i documenti e più tempo da dedicare al business”.