BTicino acquisisce Primetech e Fluxpower

32

Rafforza così la sua posizione nel segmento degli UPS






Il Gruppo Legrand, di cui BTicino è capofila in Italia, rafforza la sua presenza nel mercato degli UPS con l’acquisizione della tedesca Fluxpower e dell’italiana Primetech.

In particolare Primetech è un’azienda fondata nel 1989, con sede legale a Longare (VI), che conta un organico di 19 collaboratori.

Legrand prosegue, quindi, attivamente nella sua strategia di sviluppo attraverso acquisizioni auto-finanziate di società di piccola o media taglia che detengono posizioni primarie nei loro mercati di riferimento.

“La solida competenza tecnologica e la profonda conoscenza del mercato e dei servizi ad esso collegati di Primetech ci permetteranno di presidiare in modo ancor più efficace un mercato nel quale ci siamo inseriti con autorevolezza” ha dichiarato Franco Villani, Amministratore Delegato di BTicino, presentando ufficialmente l’operazione.

“In un mondo sempre più connesso e ricco di dati, garantire la loro salvaguardia e la continuità dei processi interni ed esterni è una priorità per ogni tipo di azienda, indipendentemente dalle sue dimensioni. Per questa ragione l’impiego e il corretto utilizzo di dispositivi come gli UPS è sempre più strategico per un’impresa” ha proseguito Villani.

L’acquisizione di Primetech e di Fluxpower è una nuova tappa del processo di crescita su scala mondiale del Gruppo Legrand nel settore degli UPS. Un processo iniziato con le acquisizioni di Inform in Turchia, Numeric in India e SMS in Brasile e proseguito con quella di Metasystem Energy in Italia, a fine 2010.