La grande i sceglie il GS1 DataBar

229

Il retailer italiano Iper ha avvitato il passaggio all’utilizzo del nuovo codice a barre






Iper, La grande i, è il primo retailer italiano ad aver avviato il passaggio all’utilizzo dello standard GS1 DataBar per la codifica dei prodotti a peso variabile confezionati nei suoi ipermercati.

Il GS1 DataBar è un codice a barre più piccolo rispetto al tradizionale EAN-13 ma capace di contenere un maggior numero di informazioni e di catturarle in una sola lettura: oltre all’identificativo del prodotto GTIN-13, può registrare anche la data di scadenza, il peso netto, il numero di lotto. È ideale, quindi, per prodotti di dimensioni ridotte, per gli alimentari freschi a peso variabile e per gli articoli che richiedono la stampa di informazioni supplementari.

GS1 Italy ha affiancato Iper nella corretta definizione della struttura del nuovo simbolo, in termini di informazioni inserite e dimensioni utilizzabili, allo scopo di creare GS1 DataBar facilmente leggibili e allineati alle raccomandazioni dello standard GS1.

“Il progetto pilota sviluppato con Iper rappresenta un modello per l’intero settore della Gdo italiana – afferma Massimo Bolchini, Standard Development Director di GS1 Italy -. Il GS1 DataBar ha consentito al distributore di ottimizzare la codifica dei prodotti a peso variabile, che ora avviene in modo centralizzato ed univoco, e di rilevare le quantità effettivamente vendute. Può essere utile anche per gestire la tracciabilità e per la pianificazione delle promozioni relative ai prodotti in scadenza”.

Il passaggio di Iper al nuovo sistema di codifica ha interessato complessivamente 17 mila referenze tra carne e salumi, pesce, ortofrutta, gastronomia, formaggi, pane, pasta, pasticceria, ed ha coinvolto diversi dipartimenti interni all’azienda e dei fornitori di attrezzature. Con l’obiettivo di superare le criticità dovute alla soluzione tradizionalmente diffusa in Italia e di offrire un servizio migliore al consumatore finale.

“L’adozione della simbologia GS1 DataBar – dichiara Valerio Cortese, direttore sistemi informativi di Iper Montebello – offre a Iper l’opportunità di migliorare i processi gestionali, ma garantisce anche una migliore sicurezza all’esperienza di acquisto del proprio cliente e introduce tecniche di tracciabilità che saranno in futuro sempre più un fattore di qualificazione e distinzione del prodotto alimentare”.

Partita nel punto vendita pilota di Vittuone a metà luglio 2015, l’adozione del GS1 DataBar prosegue al ritmo di un punto vendita alla settimana: il completamento del progetto – in totale 26 ipermercati Iper – è previsto nel corso del 2016. L’obiettivo è di far partire con la nuova gestione il nuovo punto vendita di Arese, la cui apertura è prevista ad aprile 2016.