Panasonic presenta la serie di display AF1

263

Il lancio della serie di display AF1, easy to use e con tecnologia SoC (System on a Chip), in arrivo questo mese sul mercato, è stato accolto con entusiasmo dal settore AV






In occasione del Professional Roadshow che si svolgerà a Milano il 17 maggio presso le Officine del Volo e a Roma il 26 maggio al Salone delle Fontane, Panasonic lancia la serie AF1 di display che integra la piattaforma OpenPort basata su Android e HTML5 ed è dotata di un processore quad-core da 1 GHz, 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna. La serie rappresenta un’ottima alternativa ai costosi sistemi esterni “Wintel” che richiedono cablaggio, supporti aggiuntivi e installazione. Inoltre, un lettore multimediale integrato e la funzionalità Wi-Fi contribuiscono a ridurre notevolmente la complessità di cablaggio e permettono di evitare l’utilizzo di lettori esterni per la riproduzione di video e foto. L’API (Application Programming Interface) aperta, che contraddistingue la nuova serie, consente agli utenti di controllare i display anche tramite software di terze parti sulla piattaforma open.

Siamo felici di constatare i vantaggi che la scelta di Panasonic di integrare la piattaforma OpenPort nei nuovi display porterà al settore del digital signage“, afferma Robert Duchac, Partner Development Manager presso Grassfish. “La tecnologia Android presente sui nuovi AF1, infatti, permette di integrare facilmente il CMS professionale di Grassfish, aprendo per l’utente moltissime possibilità di applicazione“.

Secondo l’azienda svedese di digital signage DISE: “Grazie alla piattaforma OpenPort integrata nella soluzione Panasonic, siamo in grado di attrarre nuove tipologie di utenti. Pensata proprio per il digital signage, infatti, utilizzata insieme al software DISE la piattaforma renderà notevolmente più semplice per i clienti implementare un proprio sistema di digital signage“.

Arthur Damen, Chief Marketing Officer presso Net Display Systems nei Paesi Bassi, commenta: “Siamo lieti che Panasonic abbia sviluppato display professionali che integrano la piattaforma OpenSource, basata su HTML5. Utilizzata in combinazione con il nostro software PADS4, che assicura una riproduzione di contenuti ininterrotta in caso di guasti della rete, la piattaforma OpenPort è, infatti, perfetta per predisporre sistemi di digital signage in ambiente Android“.

Johannes Büld, CEO dell’azienda tedesca di digital signage Videro, sostiene inoltre: “Consideriamo un grande successo l’aver incluso la nostra tecnologia proprietaria nel sistema della nuova serie Panasonic AF1. Infatti, per gli utenti ora è possibile controllare un’ampia rete di digital signage, dagli stessi display della serie AF1 alla segnaletica a LED per interi edifici, gestendo quindi illuminazione, audio e contenuti da riprodurre, tramite una singola interfaccia utente completa e basata sul cloud“.

La piattaforma OpenPort di Panasonic è una soluzione di digital signage affidabile e di facile uso, ideale per un funzionamento 24/7“, dichiara Harry Horn, Global Vice President Marketing presso Scala. “La combinazione della piattaforma OpenPort e del software Scala rappresenta la scelta ideale per imprenditori, aziende e retailer, che siano alla ricerca di una soluzione all-in-one basata sul cloud e professionale“.

Come aggiunge Martin Romanowski, amministratore delegato di Smartsign AB: “Siamo orgogliosi di annunciare un’ulteriore collaborazione con un fornitore di hardware leader per proposta di soluzioni ed innovazione tecnologica, quale Panasonic: i nostri partner a livello EMEA avranno a disposizione da oggi opzioni aggiuntive per utilizzare il nostro software nel digital signage“.