Digtale Epson per la produzione di Superfast Labels

531

Negli ultimi cinque anni, Superfast Labels ha raddoppiato il fatturato utilizzando le Epson SurePress per gran parte della sua produzione

Passare da una produzione interamente basata su stampa flessografica a realizzare l’80% in digitale. È accaduto a Superfast Labels, prima azienda nel Regno Unito ad aver installato la stampante Epson SurePress L-6034VW (in foto) che, in cinque anni, le ha permesso di arrivare prossima al raddoppio del fatturato, ora è a quota 1,8 milioni di sterline.

Già dopo i primi sei mesi di produzione, l’azienda era molto soddisfatta e riteneva che questa stampante inkjet con inchiostri UV fosse fondamentale per la continua crescita del proprio business, tanto da far aumentare l’investimento fino a tre stampanti Epson e a una sola stampante Nilpeter al posto delle quattro utilizzate in precedenza.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Andrew Miller, amministratore delegato dell’azienda: «Grazie all’introduzione delle stampanti digitali per etichette Epson, siamo riusciti a raggiungere in anticipo questo traguardo, superando ogni aspettativa in termini di sicurezza aziendale e approvazione da parte dei clienti».

Genesi di un successo
Avvenuta nel 2012, l’installazione a livello di produzione della stampante SurePress L-4033A, seguita da una SurePress L-4033AW, ha permesso all’azienda di gestire anche materiali come le pellicole e i substrati metallici, oltre ai supporti in carta.

Alla fine dello scorso anno, l’aumento del business ha portato Superfast Labels a espandere ulteriormente la propria capacità produttiva al fine di soddisfare le esigenze di designer e marchi riguardanti il layout delle etichette, comprese quelle per alimenti, cibo per animali, bevande e prodotti in genere. Superfast Labels è quindi tornata a rivolgersi a Epson acquisendo la stampante inkjet con inchiostri UV SurePress L-6034VW che le ha permesso di gestire in modo flessibile una più ampia gamma di applicazioni nel campo della stampa di etichette, garantendo produttività e qualità ai massimi livelli.

Tre stampanti in tandem con altrettante linee di finitura
Con una tiratura generalmente compresa tra 30 e 200 metri lineari (oltre 250 metri con la nuova stampante), SurePress L-4033 è particolarmente adatta per la stampa digitale in piccoli volumi. In Superfast Labels, la stampa in quadricromia viene ora gestita dalle stampanti Epson, mentre la Nilpeter viene utilizzata per realizzare alcune stampe con colori spot.

Le stampanti Epson funzionano in tandem con tre linee di finitura GM, di cui Miller è molto soddisfatto. La linea più recente, installata nello stesso periodo della stampante SurePress L-6035VW, esegue la laccatura UV e la laminazione con fustellatura, nonché la nastratura e la suddivisione in lotti di etichette pronte per la consegna.