La gestione delle emergenze diventa Smart

1199

Firenze, Parma e La Spezia sperimentano l’Alert System di EIT Digital

Avvisare i cittadini in breve tempo in caso di calamità naturali o situazioni di crisi create dall'uomo (come gli attacchi terroristici) è una priorità per governi e amministrazioni locali. Non sempre, però, le emergenze vengono prese in carico nella maniera più rapida ed efficiente.

Per ovviare a questo problema, EIT Digital ha sviluppato, nel corso del 2017 “Smart Safety in Smart Cities”, un sistema per raccogliere dati da molteplici fonti, correlarli, definire il livello di rischio ed avvisare velocemente le forze di sicurezza e/o i cittadini nel caso di situazioni di crisi come un disastro naturale o un attacco terroristico.

I partner coinvolti in questa Innovation Activity sono: BT Italia, Comunica Italia, Fraunhofer IGD e Politecnico di Milano.

Il vantaggio principale di Alert System rispetto ad altre soluzioni presenti sul mercato è quello di ridurre significativamente il tempo che occorre per avvisare i cittadini.

In media, ci vogliono 72 minuti per avvisare 100.000 persone. Con SSiSC, ci vogliono solo 11 minuti. Questo perché Alert System è in grado di utilizzare molteplici canali: voce, testo, email, notifiche dell’app, post, firma digitale, streaming Internet, social media.

Il sistema può gestire i feedback e le richieste di auto, grazie all’integrazione con BT Cloud Contact (una piattaforma che consente ad ogni persona dell’Emergency Response Team di diventare un "agente" del centro informazioni, ovunque e con qualsiasi dispositivo).

Ogni alert viene certificato dalla piattaforma, che registra inoltre le richieste di soccorso e identifica la migliore soluzione per il salvataggio.

La piattaforma integra sensori, open data, e algoritmi, grazie ai quali riesce rapidamente a identificare e valutare un rischio per poi ove necessario avvisare le forze di sicurezza e la popolazione.

I maggiori consumatori di questa tecnologia sono le agenzie di protezione civile, le autorità locali e i grandi complessi industriali nelle aree urbane. Nel corso del 2017 il progetto è stato rivolto soprattutto all’Italia, è stato completato lo sviluppo tecnologico e lanciato il servizio in 30 città all’incirca (Firenze, Parma e La Spezia stanno già lavorando con Alert System, Milano potrebbe aggiungersi a breve).

Nel 2018 l’obiettivo è l’industralizzazione della piattaforma e dei processi e il lancio europeo in 16 nazioni comprese Olanda, Belgio, Francia, Svizzera, Regno Unito e Germania. Con il supporto di Comunica Italia, si punta ad esportare la soluzione non solo in Europa, ma anche nel resto del mondo.