Finbuc: sì al noleggio!

656

Può essere una soluzione per favorire la crescita delle aziende che investono in digital transformation

Il fenomeno del noleggio in Italia sta crescendo a ritmi sostenuti. Solo nel 2017 le imprese italiane hanno noleggiato beni per 1,43 miliardi di euro, con una crescita del + 36,2% rispetto al 2016 (fonte Assilea – Associazione Italiana Leasing).

Ne è ben consapevole Finbuc, una giovane azienda specializzata nella vendita e servizi di noleggio per i prodotti di informatica, consumabili, elettronica di consumo, che offre anche il noleggio di stampanti e multifunzione. “Oggi il noleggio rappresenta un’ottima alternativa all’acquisto di macchine da ufficio, sia in termini di costi che sotto il profilo fiscale – sostiene Valentino Buccella, direttore commerciale di Finbuc –. Inoltre i clienti vengono sollevati da ogni finbucproblema di installazione, assistenza tecnica, consumabili. Il servizio di noleggio, o leasing operativo, è tra i nostri servizi più richiesti, incidendo del 20% circa sul nostro fatturato”.

I positivi dati di fatturato dimostrano che l’azienda ha più che raddoppiato il fatturato negli ultimi due anni, passando da 1 milione di euro nel 2015 a circa 5 milioni nel 2017, di cui il 40% provenienti da enti e il resto da marketplace.

Finbuc si rivolge ad aziende pubbliche e private, attraverso il suo portale di e-commerce www.subitoufficio.it recentemente rinnovato nella grafica e nelle funzioni.

“Per l’anno in corso – spiega Buccella – puntiamo ad una ulteriore crescita, principalmente dal nostro portale di e-commerce, appena rinnovato nel restyling e nelle funzioni, e dalla attività di marketing sui social”.