L’AI di IBM per l’assistente personale delle persone affette da diabete di Medtronic

Lanciata IQcast, una nuova funzione che potenzia le capacità di SugarIQ, applicazione studiata per le persone malate di diabete

In collaborazione con IBM, Medtronic, specialista nel settore delle tecnologie medicali, lancia IQcast, una nuova funzione che va a potenziare le capacità di SugarIQ, l’assistente personale dedicato alle persone affette da diabete.

Grazie alla tecnologia basata sull’intelligenza artificiale di IBM Watson Health, IQcast integra da oggi le funzionalità di SugarIQ: un’applicazione in grado di aiutare le persone affette da diabete a comprendere come il proprio livello di glucosio risponda all’assunzione di cibo, ai dosaggi di insulina, al movimento fisico e alle altre attività quotidiane. SugarIQ, infatti, utilizza l’AI e l’analisi avanzata dei dati per formulare previsioni riguardo la possibilità di andare incontro ad un attacco ipoglicemico in un arco di tempo compreso tra 1 e 4 ore, e in questo modo aiuta le persone a gestire al meglio l’impatto del diabete nella propria vita quotidiana.

IQcast analizza molteplici segnali, tra cui il livello di glucosio, l’insulina assunta, i pasti effettuati e i precedenti eventi ipoglicemici, per stimare una probabilità bassa, media o alta di andare incontro a un calo glicemico entro le 4 ore successive. In questo modo, IQcast contribuisce ad alleviare le criticità legate alla cura del diabete, permettendo alle persone che ne sono affette di affrontare la giornata con maggiore libertà e consapevolezza del proprio stato di salute.