Da Panasonic un nuovo standard nei semi-rugged

Il nuovo dispositivo mobile TOUGHBOOK 55 può essere personalizzato ovunque ci si trovi

Panasonic ha appena presentato l’atteso notebook TOUGHBOOK 55, in grado di stabilire un nuovo standard nel segmento dei dispositivi mobili semi-rugged. Per la prima volta, infatti, gli utenti potranno personalizzare il device per adattarlo a compiti diversi – anche mentre si trovano sul campo. Il TOUGHBOOK 55, notebook semi-rugged dal design sottile e leggero, migliorerà radicalmente la flessibilità e la produttività della forza lavoro mobile, oltre a offrire alle imprese il massimo ritorno sull’investimento possibile.

Il TOUGHBOOK 55 di Panasonic è un notebook clamshell che consente agli utenti di integrare un lettore smartcard, migliorare le performance grafiche, aggiungere spazio di memoria aggiuntivo o un lettore DVD o Blu-Ray semplicemente inserendo l’unità necessaria nel nuovo Slot Universale TOUGHBOOK. Inoltre, è possibile utilizzare lo slot di espansione frontale per integrare un lettore di impronte digitali, RFID o lettore di smart card, oppure per aggiungere una seconda batteria.

Al momento dell’acquisto, è possibile personalizzare 3 porte aggiuntive sul dispositivo scegliendo tra slot di espansione, VGA, True Serial e una a scelta tra quarta porta USB, seconda GLAN o Rugged USB 2.0.

Perfetto per chi lavora in mobilità

Il TOUGHBOOK 55 è un device semi-rugged con l’aspetto di un business notebook. È leggero (2,08kg), sottile (32,8mm) e facile da trasportare grazie alla robusta maniglia dal design premium. Ciononostante, è più resistente del suo predecessore, grazie alla certificazione Ingress Protection Rating IP53 contro polvere e schizzi d’acqua e alla resistenza alle cadute da un’altezza massima di 91cm (MIL-STD810H). Anche l’operatività a temperature estreme è stata migliorata, per lavorare senza difficoltà da -20°C a +60°C.

Con un’autonomia migliorata di un massimo di 20 ore, per un totale di 40 ore di autonomia estesa con l’aggiunta di una seconda batteria hot swap, il TOUGHBOOK 55 non è solo flessibile, ma anche instancabile.

Anche la tastiera del TOUGHBOOK 55 è stata migliorata; ora è ancora più facile da usare e personalizzabile per un lavoro più efficiente. Al momento dell’acquisto può essere selezionata la retroilluminazione opzionale con varianti di colore, mentre i tasti, ben isolati e con design a foglia, facilitano la scrittura; le lettere sono in resina, per una visione facilitata sia alla luce che al buio.

Gli utenti possono scegliere come interagire con il touchscreen capacitivo con modalità touch fino a 10 dita, con o senza guanti, o utilizzando una penna a punta fine, di 2mm, per la massima precisione nella scrittura.

Il TOUGHBOOK 55 può essere usato in un’ampia gamma di ambienti, dalle zone in piena luce solare a quelle in cui la luce va tenuta al minimo (luminosità massima 1000 cd/m2, luminosità minima 2 cd/m2) . Comprende una fotocamera frontale opzionale da 2MP, con IR e copertura scorrevole per la webcam, a garantire la massima privacy.

Infine, il TOUGHBOOK 55 è dotato di nuove funzionalità di sicurezza per prevenire attacchi al sistema.

Come riferito in una nota ufficiale da Jan Kaempfer, General Manager of Marketing di Panasonic Mobile Solutions: «Questo dispositivo cambia le regole del gioco. Porta la tecnologia semi-rugged a un nuovo livello di flessibilità, produttività e sostenibilità. Gli utenti possono personalizzare il loro device ovunque si trovino, per meglio adattarsi alle necessità del loro lavoro in quel momento. Chi lo acquista, investirà sul dispositivo sapendo di contare sulla flessibilità necessaria per adattarsi ai cambiamenti di esigenze del business e della forza lavoro, anche a lungo termine. Infine, viene ridotto l’impatto ambientale del device, poiché consente la riparazione e la sostituzione di componenti singoli anziché dover smaltire o inviare l’intero notebook in riparazione in caso di guasto».