Epson crede nella stampa di etichette

Presentate al Labelexpo 2019 di Bruxelles 4 nuove stampanti per etichette on demand e due nuove LabelWorks per grandi tirature

Che la stampa di etichette a livello commerciale e industriale interessi a Epson lo dimostra la recente presentazione di quattro nuove stampanti che, la scorsa settimana, hanno fatto mostra di sé in occasione del Labelexpo 2019 di Bruxelles.

Per l’occasione il vendor ha messo in scena le sue soluzioni progettate per soddisfare le esigenze dei clienti che stampano in piccole e medie tirature in vari settori e cercano soluzioni in grado di realizzare in modo flessibile etichette a colori personalizzate.

Parliamo delle nuove CW-C6000Ae, CW-C6000Pe, CW-C6500Ae e CW-C6500Pe progettate per soddisfare le esigenze dei clienti che stampano in piccole e medie tirature in vari settori (food & beverage, chimico, orticoltura, logistica e altri) e disponibili a partire da dicembre 2019.

Queste stampanti on demand vanno, infatti, ad aggiungersi ai modelli esistenti della gamma Epson e, oltre a includere soluzioni con taglierina automatica (Ae) e peeler automatico (Pe), si integrano perfettamente nei sistemi di produzione con tecnologia di stampa e applicazione attualmente in uso.

Velocità, controllo, efficienza e flessibilità

Dotati di peeler, i modelli CW-C6000Pe e CW-C6500Pe possono essere integrati nelle linee di produzione al fine di stampare dati variabili sulle singole etichette e applicarle rimuovendo la carta sul retro.

Le caratteristiche e le funzionalità delle stampanti ColorWorks CW-C6000Ae, CW-C6000Pe, CW-C6500Ae e CW-C6500Pe includono:

  • Flessibilità dei supporti: possibilità di stampare su supporti con larghezza da 25,4 mm a 215,9 mm
  • Design compatto e facilità di utilizzo: tutte le operazioni possono essere svolte nella parte anteriore, con conseguente risparmio in termini di ingombro. Il rotolo può essere sostituito sia nella parte frontale sia a destra o sinistra
  • Risoluzione elevata con regolazione del colore: buona qualità di stampa, possibilità di caricare i profili ICC nel driver e gestione dei colori spot
  • Stampa di etichette di qualsiasi forma: grazie al sensore facilmente orientabile, la stampa può avvenire su etichette di qualsiasi forma, senza che sia necessaria una seconda fustellatura
  • Facile integrazione: supporto SAP diretto e driver ESC Label/Linux/Mac
  • Risparmio sui costi: non è necessario conservare scorte di etichette prestampate; la stampa a colori, infatti, avviene su etichette vuote
  • Integrazione: i modelli con peeler (Pe) si integrano perfettamente nelle linee di produzione
  • Gestione e manutenzione in remoto: tramite interfaccia web

Occhi puntanti anche sulle in grandi tirature

Con le nuove etichettatrici industriali LabelWorks LW-Z5010BE e LW-Z5000BE, Epson ha, invece, annunciato due nuove etichettatrici industriali all-in-one , ideali per chi necessita di un dispositivo portatile con funzionalità in grado di far risparmiare tempo.

Nello specifico, LabelWorks LW-Z5010BE (con tastiera integrata, display e batteria agli ioni di litio) e LabelWorks LW-Z5000BE (per la stampa da PC e smart device) sono state sviluppate per soddisfare le esigenze di chi lavora nel settore delle comunicazioni, nelle imprese di costruzione e nei magazzini o si occupa di manutenzione elettrica.

Le due etichettatrici hanno molteplici applicazioni, tra cui l’etichettatura di sezionatori, cavi, pannelli di copertura e scatole di distribuzione, oltre che per la realizzazione di cartelli di sicurezza e l’identificazione dei prodotti. Assicurano inoltre una maggiore produttività senza interruzioni, da mobile come da desktop. Ciò è possibile grazie all’avvio rapido, al nuovo software e alle applicazioni per l’editing, all’elevata velocità di stampa (fino a 50 mm/s) e al supporto di nastri LK (con larghezza da 4 a 50 mm), di rotoli (con larghezza da 9 a 50 mm) e di molti altri materiali per la realizzazione di etichette.

360001

Per entrambi i modelli è disponibile come optional anche un sistema di riavvolgimento automatico, che evita di dover riavvolgere manualmente le etichette in rotolo stampate, con conseguente risparmio di tempo.

Come riferito in una nota ufficiale da Hervé Thevenin, Product Manager per la gamma LabelWorks di Epson Europe: «Le due nuove etichettatrici presentate assicurano una maggiore efficienza sul lavoro. Conosciamo le esigenze legate al mondo dell’etichettatura industriale in grandi volumi e questi modelli, che vanno ad aggiungersi alla nostra già ampia gamma di etichettatrici compatte, soddisfano efficacemente la domanda. LabelWorks LW-5010BE e LW-Z5000BE sono progettate per avere bassi costi di gestione e offrono la flessibilità necessaria per stampare etichette da utilizzare in vari ambiti».