Exclusive Networks si trasforma per il futuro

L’azienda evolve sia internamente che rispetto all’approccio al mercato rimanendo sempre focalizzata sulla cyber security e nella cloud transformation

Il 2020 è l’anno del Jump to the Next per Exclusive Networks: un salto verso il futuro tracciato dal Gruppo a partire da una ristrutturazione avviata lo scorso anno, non dovuta però ad un mercato in calo, ma alla voglia di essere ancora più determinanti, crescere ulteriormente e soddisfare al meglio le richieste dei clienti. Il VAD americano ha infatti concluso il 2019 con una crescita del 17% ed un fatturato di 2,4 miliardi di euro, registrato tra le 30 country nelle quali è presente.

L’andamento positivo del 2019 è stato dettato da una crescita organica sia per numero di clienti che per una maggior offerta di soluzioni, am anche grazie ai nuovi distributori con cui abbiamo avviato le relazioni . Finora ancora marginale è stato invece il ruolo di alcune acquisizioni che Exclusive Networks ha concluso lo scorso anno, ma che porteranno sicuramente ad una maggior incidenza nel 2020. Il mantra e la focalizzazione del Gruppo sono però rimasti invariati: specializzazione nella cybersecurity e nella cloud transformation, con particolare attenzione allo sviluppo delle competenze” ha spiegato Luca Marinelli, CEO della country italiana di Exclusive Networks.

A livello internazionale la nuova strategia del Gruppo sarà guidata da un’organizzazione basata secondo 4 direttrici principali: sales & marketing, finance, legal e strategy. Ognuna di queste business unit è guidata da un manager che riporterà direttamente ai vertici aziendali.

L’area sales & marketing, guidata da Andy Travers, ha visto la nomina di nuovi manager: Gerard Allison assume il ruolo di SVP EMEA, Brad Gray di SVP APAC, Scott Lewis di SVP Americas e Barrie Desmond è il nuovo SVP Marketing & Comms. E’ stato inoltre rafforzato il Global Vendor Management con tre manager focalizzati rispettivamente nella security, cloud transformation e nello scouting di nuovi vendor.

Exclusive Networks in Italia

L’andamento del mercato italiano per Exclusive Networks è stato in linea con il trend globale del Gruppo: crescita del 17% e fatturato da 136 milioni di euro. In aumento anche il numero delle risorse presenti nelle 3 sedi italiane (Milano, Roma e Torino) che toccano quasi le 80 unità.

Il 2020 è iniziato molto bene anche se ora molto dipenderà dall’evolversi dell’emergenza in corso. Continuando ad operare da remoto, proseguiamo nell’obiettivo di migliorare ulteriormente la nostra offerta ed essere ancora più vicini ai clienti. Per questo abbiamo introdotto un nuovo modello per il go-to-market basato sulla focalizzazione per tipologia di business, forte attenzione ai grandi clienti oltre che al supporto su tutte le tecnologie e soluzioni proposte” ha aggiunto Luca Marinelli.

Tra le novità recentemente presentate da Exclusive Networks vi è stato il lancio di una piattaforma per i servizi di sicurezza gestiti rivolto anche alle realtà aziendali più piccole. A questo si è aggiunto la creazione di un’unità interna che gestisce la relazione del business con i vendor, indipendentemente dalla loro dimensione, specializzazione o dalla durata con la quale è stata avviata la collaborazione. Non manca inoltre un’intensa attività di scouting che nel 2019 ha portato all’inserimento nel portafoglio di Exclusive Networks di ben 9 brand e ad oggi sono avviate le trattative con altri nuovi vendor.

Particolare attenzione è infine fornita alle competenze, sia interne che attraverso servizi forniti di formazione e certificazione. Al momento, a causa dell’emergenza in corso, le attività proseguono da remoto.