Focus Cisco su lavoro a distanza e rientro sicuro in ufficio

Nel corso di CiscoLive! Digital, Cisco ha presentato un nuovo portfolio di soluzioni volte a garantire la business resiliency

Cisco ha presentato un nuovo portfolio di soluzioni volte a garantire ciò che viene definita business resiliency. Lo ha fatto nel corso della prima giornata di CiscoLive! Digital, evento virtuale a cui hanno partecipato oltre 100.000 clienti, partner e rappresentanti del mondo pubblico.

In un periodo di incertezza come quello che stiamo vivendo, è fondamentale garantire continuità operativa delle attività aziendali. Secondo i CFO intervistati nella quinta edizione dello studio PwC COVID-19 CFO Pulse Survey, la massima attenzione delle aziende è rivolta al cambiamento delle misure e dei requisiti di sicurezza sul posto di lavoro (87%) nel momento in cui si ritornerà a lavorare in azienda. Inoltre, quasi la metà dei CFO afferma che il lavoro a distanza diventerà una possibilità continuativa per i ruoli per cui sarà possibile attuarlo.

La nuova gamma di soluzioni Cisco va proprio in questa direzione, rispondendo alla necessità di abilitare il lavoro a distanza in totale sicurezza e all’esigenza di offrire un ambiente di lavoro sicuro e affidabile.

Per poter affrontare la fase iniziale della pandemia, molte aziende hanno adottato soluzioni mirate a garantire la continuità del business, lavorando a stretto contatto con i team Cisco Customer Experience (CX) e con i partner Cisco per mantenere la propria organizzazione operativa e produttiva. Nella fase successiva e in preparazione di eventuali eventi futuri, i CIO, i responsabili IT e delle operations si stanno focalizzando sull’implementazione di un ambiente IT in grado di adattarsi e imparare dalle esperienze degli ultimi mesi. La maggioranza dei CFO intervistati (72%) si aspettava una maggiore resilienza e agilità come conseguenza dell’esperienza pandemica, mentre il 49% ha dichiarato che gli investimenti tecnologici effettuati in questo periodo li prepareranno al meglio nel lungo termine.

Come sottolineato in occasione dell’evento da Chuck Robbins, Presidente e CEO di Cisco: «Negli ultimi mesi abbiamo assistito a cambiamenti repentini in molti settori e organizzazioni. Quelle stesse aziende che avevano programmato un percorso verso il digitale in un periodo da uno a tre anni, hanno dovuto adattare le loro iniziative da un giorno all’altro. Il nuovo portfolio Cisco aiuterà i clienti a riconsiderare le loro strategie di business e ad adottare più rapidamente e facilmente le soluzioni necessarie».

Soluzioni specifiche per diversi settori verticali

La nuova gamma di soluzioni per la continuità del business, sviluppata da Cisco sulla base dell’esperienza nel supportare migliaia di clienti durante la pandemia COVID-19, offre soluzioni specifiche per diversi settori verticali, tra cui l’assistenza sanitaria e l’istruzione, modelli di utilizzo più semplici e servizi specifici per i clienti. Tale gamma continuerà ad ampliarsi per coprire ulteriori aree quali il distanziamento sociale sul posto di lavoro, l’effettivo coinvolgimento virtuale dei dipendenti su larga scala o strutture di assistenza sanitaria temporanee.

Soluzioni verticali per la sanità e l’istruzione

Le nuove soluzioni per questi settori includono:

  • Didattica a distanza – tecnologie di collaborazione sicura e competenze per consentire agli 1,2 miliardi di bambini e giovani di tutto il mondo che attualmente studiano al di fuori del loro ambiente abituale, di rimanere connessi e di apprendere. Questa soluzione viene utilizzata da organizzazioni come il Babson College di Boston.
  • Temporary Connected Field Hospital – un kit per installare e rendere operativa, in poco meno di 5 giorni, un’infrastruttura IT per supportare i periodi di emergenza negli ospedali o per realizzare strutture temporanee. Tale soluzione include tecnologie di rete wireless per l’accesso dati, voce e video, sicurezza di rete integrata e assistenza nonchè supporto per l’implementazione. Temporary Connected Field Hospital è stata sviluppata da Cisco e i suoi partner e utilizzata per supportare ospedali da campo come l’NHS Nightingale in Inghilterra e l’University of Maryland Medical System negli Stati Uniti.

Come riferito dal Dr. Phil Knutel, Vice Presidente e Chief Information Officer del Babson College: «Il rapporto di fiducia che c’è tra il Babson College e Cisco – e l’utilizzo dei dispositivi di rete e delle piattaforme sicure e affidabili Webex e Teams di Cisco – ci ha permesso di portare rapidamente online tutti i nostri 650 corsi, oltre al 100% dei nostri studenti, docenti e del personale, a una piena operatività».

Soluzioni di sicurezza per il lavoro a distanza

Durante la pandemia, i clienti hanno chiesto a Cisco soluzioni che permettessero ai dipendenti di lavorare a distanza in modo sicuro e produttivo. Tali soluzioni sono ora disponibili come offerte a supporto delle aziende che necessitano di rivedere e migliorare l’approccio iniziale:

  • Remote Contact Center – tecnologie e servizi di implementazione che permettono ali operatori dei contact center di lavorare da casa utilizzando soluzioni cloud, di fornire accesso da remoto sicuro alle tecnologie on-premise già utilizzate
  • Flexible Remote Access – competenze e tecnologie che permettono ai dipendenti di accedere alla rete, agli endpoint utilizzati per collaborare e alle applicazioni aziendali. Questa gamma di soluzioni offre numerosi prodotti e servizi che soddisfano le diverse esigenze dei clienti, inclusi quelli che optano per soluzioni hardware, software o l’utilizzo di dispositivi personali.
  • Secure Remote Worker – permette un accesso sicuro e offre strumenti per analizzare la capacità della VPN, definire un piano di implementazione con la tecnologia Cisco Security e lavorare alla pianificazione, progettazione e configurazione di una rete VPN per aiutare a gestire in modo sicuro l’accesso remoto dei dipendenti.

Soluzioni affidabili per i luoghi di lavoro

Le aziende sono alle prese con il loro percorso verso quella che viene definita la nuova normalità, incluso trovare un modo per facilitare un ritorno in ufficio sicuro, e di attivare nuovi modelli di business e nuove modalità di lavoro che garantiscano la salvaguardia di dipendenti e clienti.

Cisco supporta tale transizione con soluzioni specifiche tra cui:

  • Visite virtuali per strutture carcerarie – soluzioni software e hardware di collaborazione video sicura che si integra con i sistemi di gestione dei detenuti e consente di effettuare visite virtuali con familiari, counselor, operatori sanitari e avvocati. Cisco permette di eseguire l’aggiornamento delle infrastrutture di supporto, come ad esempio i data center e i dispositivi di rete, la sicurezza e la formazione/onboarding delle persone. La visita virtuale permette alle istituzioni di migliorare il livello di benessere, aumentare l’accesso e ridurre i rischi.
  • Connettività per gli uffici remoti – estende la rete aziendale a sedi adiacenti e remote, fornendo maggiore larghezza di banda, connessioni più veloci e sicurezza. I servizi e le tecnologie offerte permettono ai clienti di progettare, creare e gestire una soluzione Wireless LAN che fornisce accesso sicuro alle applicazioni aziendali con un’esperienza wireless affidabile e sicura.
  • Controllo della densità di occupazione degli spazi e Insights – competenze e tecnologie per supportare il distanziamento sociale nei luoghi di lavoro. Basato sulla soluzione Cisco DNA Spaces e sfruttando l’infrastruttura wireless, questa soluzione (disponibile a partire da luglio) fornisce insight sui comportamenti all’interno degli uffici che permettono alle aziende di garantire sicurezza sul posto di lavoro.