Cresce il portfolio di PC Lenovo secured-core

Oltre ad ampliare le presenze nel portfolio ThinkShield, Lenovo introduce un nuovo servizio per semplificare e proteggere la distribuzione dei dispositivi

Lenovo ha annunciato nuovi servizi per un portfolio ancora più ampio di pc windows secured-core. Dopo aver annunciato un significativo ampliamento del numero di PC secured-core all’interno del proprio portfolio ThinkShield, Lenovo ha, infatti, introdotto un nuovo servizio di abilitazione dei PC secured-core che offre una gestione personalizzata delle immagini, la protezione del BIOS e la configurazione delle impostazioni del sistema operativo. Progettato per semplificare e proteggere ulteriormente la distribuzione di questi dispositivi all’interno delle organizzazioni, questo nuovo servizio può essere acquistato come opzione assieme al dispositivo.

Altri 10 dispositivi neò portfolio di PC Lenovo secured-core

Grazie all’integrazione di hardware, firmware, software e protezione dell’identità, i PC secured-core con Windows 10 offrono maggiore protezione contro le minacce informatiche e riducono il rischio di attacchi e malware. Dalla loro presentazione nell’ottobre 2019, Lenovo offre due dispositivi ordinabili come PC secured-core, ThinkPad X1 Yoga Gen 4 e ThinkPad X1 Carbon Gen 7.

Oggi il portfolio di PC secured-core è stato ampliato ad altri 10 dispositivi: ThinkPad X1 Carbon Gen 8, ThinkPad X1 Yoga Gen 5, ThinkPad X13, ThinkPad X13 Yoga, ThinkPad T14s, ThinkPad T14, ThinkPad T15, ThinkPad P1 Gen 3, ThinkPad P14s e ThinkPad P15s premium.

Questi laptop, dotati di modern standby, offrono un’esperienza di lavoro più intelligente e sicura e presentano numerose innovazioni che li rendono ideali per chi lavora da remoto. Tecnologie emergenti come PrivacyGuard, WiFi6 e WWAN fino a CAT 16 si rivelano preziose per soddisfare le esigenze e i desideri di chi lavora da remoto.

Servizi pensati per rafforzare la sicurezza e facilitare le installazioni

I PC secured-core sono forniti con le funzionalità di sicurezza abilitate al momento dell’acquisto, ma nonostante questo, i reparti IT delle organizzazioni si trovavano a completare ulteriori passaggi per abilitarli al momento della ricezione. Questi passaggi includevano l’installazione di immagini personalizzate, la configurazione del sistema operativo e la configurazione manuale della password per proteggere le impostazioni del BIOS, e andavano eseguite su ogni nuovo dispositivo.

Tramite il nuovo servizio di abilitazione PC secured-core fornito da Lenovo Services, oggi le impostazioni BIOS dei PC secured-core possono essere caricate direttamente in fabbrica, con le password BIOS impostate secondo le richieste del cliente. Ciò non solo impedisce la manomissione durante la spedizione, ma impedisce anche agli utenti finali di modificare le impostazioni del BIOS. Inoltre, Lenovo può configurare tutte le impostazioni del sistema operativo Windows per PC secured-core richieste dal cliente.

Optando per questo servizio, le aziende avranno la certezza che le funzioni di sicurezza del BIOS e del sistema operativo siano impostate e pronte per essere distribuite in modo coerente su tutto l’installato, senza richiedere alcuna configurazione aggiuntiva da parte di un amministratore IT.

Come riferito in una nota ufficiale da Rebecca Achariyakosol, Executive Director, Global Services Product Development and Marketing, Intelligent Devices Group, di Lenovo: «Oggi più che mai, i nostri clienti si rivolgono a noi per rafforzare la propria sicurezza mantenendo al contempo la produttività dei loro dipendenti. Con il servizio di abilitazione dei PC secured-core di Lenovo siamo in grado di rassicurare i clienti sul fatto che il loro PC è stato configurato correttamente e sarà meglio protetto durante la spedizione, assicurando agli utenti un’installazione rapida ed efficace, ovunque si trovino».