Acantho ha scelto Cambium Networks cnMedusa, una soluzione per il fixed wireless broadband basata su tecnologia Massive Multi-user, multiple-input multiple-output (MU-MIMO)

Cambium_Acantho

Acantho ha scelto il Fixed Wireless Access di Cambium Networks.

Acantho è la digital company del Gruppo Hera, ed opera come TELCO offrendo a clienti business e istituzionali soluzioni e progetti su misura ad alto valore aggiunto con servizi di trasmissione dati, voce, video, sicurezza, Internet a banda larga e servizi in Cloud. Opera principalmente in Emilia Romagna, Marche, Veneto e Friuli-Venezia-Giulia.

Nelle zone servite attraverso la connettività wireless erano stati rilevati problemi di throughput, latenza ed interferenze, che portavano a continui cambi frequenza sulle antenne precedentemente installate e interruzioni sulla connettività dei clienti.Cambium_Acantho

Nelle stesse aree esiste inoltre una forte richiesta da parte della pubblica amministrazione per accedere a servizi regionali o statali con i quali non si riusciva ad operare correttamente per via delle cadute di linea o della scarsità di banda.

Acantho ha quindi sentito l’esigenza di implementare prodotti e tecnologie capaci di offrire efficacemente connettività punto-punto e punto-multipunto, e di garantire elevati livelli di QoS (Quality of Service) per poter garantire servizi voce che sono essenziali relativamente al tipo di business sviluppato sul territorio dell’azienda, così da assicurare in generale un miglior servizio, maggior throughput e stabilità sul collegamento wireless.

Dopo un periodo di test la scelta è caduta sulla piattaforma di accesso Cambium Networks cnMedusa, una soluzione per il fixed wireless broadband basata su tecnologia Massive Multi-user, multiple-input multiple-output (MU-MIMO). Le caratteristiche di cnMedusa consentono di aumentare 3/4 volte la capacità, sino a 400 Mbps in un canale da 20 MHz. Inoltre assicura la massima efficienza spettrale con oltre 20 bit al secondo per hertz (bps/Hz), e più di 40 bps/Hz quando implementato in configurazioni con riutilizzo di frequenza. Include inoltre una antenna settoriale completamente integrata, che riduce i costi di capitale e i costi operativi di installazione.

Per Acantho si è trattato di una implementazione di grandi dimensioni, in cui sono stati utilizzati 106 access point PMP 450i e 450m, 11 PTP della serie 600 (PTP650 e 670) e 13 PTP 820 licenziati. Sono anche state installate circa 3000 antenne per i clienti. Il progetto di upgrade si è sviluppato complessivamente per tre anni, nel corsi dei quali l’intera rete è stata portata su prodotti Cambium Networks.

Le qualità dei prodotti Cambium Networks dal punto di vista hardware e delle funzionalità hanno permesso installazioni veloci e senza problemi di calibrazione anche in situazioni difficili in termini di interferenze o di morfologia del territorio.

E’ in programma l’ampliamento della rete hiperlan per coprire nuove zone ed è in corso la valutazione delle aree dove maggiori sono le necessità legate alle problematiche del digital divide, soprattutto nei comuni montani.

“Grazie alla nuova rete la connettività per cliente è passata da 8 a 30 Mbps e oltre, e possiamo offrire servizi Internet, voce e VPN, dove abbiamo drasticamente diminuito disattivazioni, cambi operatore o richieste di sconti. Inoltre in ogni zona coperta abbiamo oggi la possibilità di aumentare il numero dei clienti per antenna rispetto alla situazione precedente” ha dichiarato in merito Leonardo Lacchini, Coordinatore Interactive and Wireless Technologies di Acantho.