Con D-Link l’arte Barocca è al sicuro!

535

L’Università per Stranieri di Perugia si dota di un sistema di videosorveglianza completo firmato da D-Link che gli permetterà di coniugare sicurezza e bellezza

Antico e moderno si mischiano, tradizione e innovazione vanno a braccetto nella collaborazione stipulata da D-Link con l’Università per Stranieri di Perugia, prestigiosa istituzione dedicata all’insegnamento e alla diffusione della lingua italiana.
L’Istituto ha infatti deciso di avvalersi del supporto delle soluzioni di videosorveglianza di D-Link per garantire un efficace controllo di tutto il complesso universitario e una maggiore sicurezza interna dell’edificio.

Un problema rilevante era quello di preservare il patrimonio dei beni materiali e immateriali dell’Università mediante un sistema di videosorveglianza efficiente ma poco invasivo, in grado di controllare i numerosi accessi alla struttura, posti anche a notevole distanza tra loro.
L’Ateneo è infatti composto da una sede Centrale, Palazzo Gallenga Stuart, e da quattro sedi distaccate ed è sito un una palazzina del XVIII secolo di rilevante interesse storico-artistico.
Quello che serviva era un sistema di controllo che garantisse l’incolumità delle persone, dissuadendo atti di vandalismo e, laddove necessario, fornendo prove video di eventuali atti criminosi.

La soluzione offerta da D-Link è un sistema di videosorveglianza su IP composto da 22 videocamere digitali, 3 videoregistratori di rete (NVR) e 7 switch a integrazione della rete esistente, installato grazie al supporto del proprio partner Adalab Snc, specializzato in consulenza e installazione di soluzioni IT.

D-Link ha collocato due diversi tipi di videocamera per rispondere alle esigenze particolari imposte dalla situazione.

La videocamera professionale Day&Night DCS-7110, dotata di tecnologia PoE (Power over Ethernet) consente l’alimentazione delle videocamere direttamente tramite il cavo Ethernet ed è quindi ideale per un’installazione non invasiva, con cablaggi minimi e poche tracce da creare nei muri.
Utilizzate sia per monitorare con discrezione l’esterno senza alterarne la facciata caratterizzata da blocchi di grandi finestre, cornicioni e pilastri, sia per gli interni di pregio architettonico, come il vestibolo e lo scalone d’ingresso, le DCS-7110, sono state impostate per inviare avvisi email e snapshot ad alta definizione al rilevamento di movimenti, anche in totale oscurità, grazie ai LED a infrarossi, al sensore CMOS progressivo e alla tecnologia ICR. Grazie alla funzione di rilevamento delle manomissioni, la videocamera avvisa il responsabile della sicurezza anche nel caso in cui venga reindirizzata, messa fuori fuoco, bloccata o coperta di spray.

La videocamera Full HD Cube DCS-2230 è stata invece installata nelle aree di maggior pregio per non intaccare la bellezza dei decori, grazie al suo design minimale e compatto. Dotata di CPU, offre una visione panoramica in HD di un’area molto estesa o il dettaglio di una porzione video selezionata, grazie alla funzione ePTZ (pan/tilt/zoom elettronico). Funziona cioè come una videocamera motorizzata, ma è meno soggetta a guasti meccanici poiché non dotata di parti mobili.

Il sistema di videosorveglianza ha richiesto l’integrazione del network preesistente con alcuni apparati switch D-Link Green Gigabit: il DGS-1008P PoE, in grado di garantire un risparmio energetico nei momenti di non utilizzo; e il DGS-1008D, che consente all’amministratore di incrementare l’ampiezza di banda, migliorare i tempi di risposta e soddisfare pesanti carichi di lavoro e traffico video in HD. Due soluzioni silenziose ideali per biblioteche, aule o sale meeting perché prive di ventole.
A completamento del sistema di videosorveglianza, sono stati installati anche tre Videoregistratori di rete(NVR) D-Link DNR-322L.