Aica: una nuova certificazione e-Health per i professionisti della Sanità accreditata da Accredia

875

L’accreditamento è la conferma che la strada intrapresa verso l’affermazione e valorizzazione delle competenze fondamentali per la diffusione delle cultura digitale è quella giusta

Il processo di digitalizzazione della Sanità rappresenta una scelta obbligata, l’unica in grado di modernizzare il sistema permettendogli di reggere l’impatto della crescita della domanda di salute, ottenendo al contempo obiettivi di efficacia ed efficienza. Una dimostrazione dell’importanza che la sanità digitale riveste, d’altronde, arriva anche dall’azione del Governo, che nell’ultimo anno ha varato le linee guida sul Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE), il Patto Sanità Digitale e il più recente Piano Crescita Digitale.

In questo scenario Accredia, l’unico organismo nazionale autorizzato dallo Stato a svolgere attività di accreditamento, ha accreditato e-Health, la nuova certificazione sviluppata da Aica per i professionisti della salute.

La certificazione e-Health è pienamente conforme al Decreto Legislativo n.13 del 16 Gennaio 2013, che norma il Sistema Nazionale di Certificazione delle competenze. Questo rafforza la sua valenza professionalizzante e ne sottolinea la specificità: e-Health si riferisce infatti alla figura professionale “Operatore della Sanità Digitale”. Il suo accreditamento ne accresce inoltre il valore dal momento che rappresenta una garanzia di spendibilità del Certificato per la persona certificata, di affidabilità per le imprese e per le istituzioni.

Dopo ECDL Full Standard (la Patente Europea del Computer), e-Health è la seconda certificazione Aica che ha ottenuto l’accreditamento di Accredia. Questo conferma l’impegno dell’Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico ad assicurare quelle garanzie di imparzialità, correttezza, trasparenza e assenza di discriminazioni del processo di certificazione, sempre più richieste dal mercato e da tutte le parti interessate (datori di lavoro, scuole, università, pubblica amministrazione).

“Grazie all’accreditamento, e-Health diventa un punto di riferimento per la validazione delle competenze digitali acquisite nel settore sanitario, e uno strumento ancora più spendibile nel percorso professionale – spiega Giulio Occhini, direttore Aica -. Come promesso un anno fa, in occasione del riconoscimento ottenuto da ECDL Full Standard, con Accredia non intendiamo fermarci. Il nostro obiettivo è accreditare anche le altre certificazioni, perché per ognuna di esse possiamo garantire le caratteristiche di internazionalità, imparzialità, qualità e indipendenza dal mercato che le distinguono da tutte le altre certificazioni”.