NEC guida il mercato globale dei proiettori laser per il cinema

429

Sono più di 1.000 gli apparecchi installati

NEC Display Solutions Europe festeggia oggi una tappa storica nel mercato dei proiettori laser per il cinema digitale, con più di 1.000 apparecchi laser venduti nel mondo. Questo traguardo segna l’evoluzione in questo comparto industriale a partire dal lancio del suo primo proiettore RGB al laser con certificazione DCI e successivo al laser fosforo, sempre certificato DCI, nel 2014. L’ampio portfolio NEC punta a consolidare la sua posizione guadagnata nel mercato del cinema digitale, offrendo soluzioni che soddisfino le richieste del mercato e che facciano cogliere le opportunità di business sempre restando all’apice dell’avanguardia tecnologica di questo settore industriale.

Al CineEurope 2016 di Barcellona, NEC ha mostrato la sua gamma di proiettori laser per cinema digitale. La sua line-up di seconda generazione prevede:

– Il nuovo NC3540LS, un proietttore RGB 4K con sorgente di luce laser a fibra IPG Photonics con un ampio e brillante spazio colore (Rec 20120) per grandi schermi. Offre un’esperienza immersiva.

– L’NC1201L rappresenta una soluzione ideale per quei cinema privi di cabina di proiezione, grazie al suo design compatto, il rumore ridotto, la flessibilità di installazione ed il media server integrato. L’NC1201L incorpora la tecnologia di sigillatura NEC: corpo ottico e gruppo laser sono, infatti, completamente sigillati e la circolazione di aria di raffreddamento azzera gli interventi di manutenzione.

“Quella che si è appena conclusa è stata è la 12esima edizione di CineEurope alla quale NEC ha partecipato e nella quale abbiamo festeggiato la nostra leadership nel mercato del cinema digitale – commenta Enrico Sgarabattolo, Sales Director TIGI di NEC Display Solutions Division -. Vogliamo continuare ad espandere ciò, che al momento attuale, è già la più ampia gamma di proiettori al laser fosforo disponibile sul mercato e continuare ad offrire ai nostri clienti una tecnologia che garantisca costi di operatività più contenuti dando loro un vantaggio competitivo di lungo termine”.