Alle infrastrutture elettriche ci pensa il nuovo DELPHYS MP Elite+

426

L’ultimo nato in casa Socomec, disponibile da 80 a 200 kVA, offre un fattore di potenza di 0,9 e il 12% in più di potenza attiva






Cresce la gamma di UPS trifase DELPHYS di Socomec che, con il nuovo DELPHYS MP Elite+, disponibile da 80 a 200 kVA, propone sul mercato un gruppo di continuità con trasformatore integrato pensato per le infrastrutture elettriche con le esigenze più elevate.
Da qui l’evoluzione dell’ultimo nato che, dotato di un migliore fattore di potenza, ora di 0,9, e funzionalità VFI per garantire la protezione totale del carico in applicazioni “mission critical”, consente di ottenere il 12% in più di potenza attiva.

Basato sulla comprovata tecnologia DELPHYS, DELPHYS MP Elite+ offre, inoltre, un’elevata capacità di sovraccarico per resistere a condizioni anomale di carico e una precisione di tensione di uscita in tutte le condizioni di carico e di una capacità di corrente di cortocircuito estremamente elevata.

Nello specifico, un trasformatore di isolamento installato sull’uscita dell’inverter garantisce un’elevata separazione galvanica tra il circuito DC e l’uscita del carico. Tale isolamento consente anche la separazione tra i due ingressi nel caso di sorgenti diverse.

Il sistema è stato progettato in modo specifico per ridurre al minimo i vincoli sull’alimentazione elettrica a monte, mentre il fattore di potenza d’ingresso elevato e costante e un basso THDi consentono di limitare le dimensioni dell’infrastruttura di rete a monte e di ridurre conseguentemente il consumo di energia con i relativi costi.

DELPHYS MP Elite+ si presenta come un sistema compatto in grado di offrire un’elevata densità di potenza con un ingombro a terra ridotto, in modo da consentire di sfruttare al massimo lo spazio disponibile nei locali dell’azienda. Le funzionalità del nuovo UPS permettono di ottimizzare l’intero impianto: il collegamento del raddrizzatore alla rete richiede solo tre cavi (senza neutro), mentre il collegamento della batteria all’UPS ne richiede solo due. Inoltre, l’elevata capacità di cortocircuito semplifica i dispositivi di protezione necessari a valle.

Adatto a un’ampia gamma di ambienti di esercizio

DELPHYS MP Elite+ è basato su una robusta tecnologia utilizzata per proteggere i carichi critici come i processi industriali o le applicazioni nel settore medicale, nelle infrastrutture o nelle telecomunicazioni.
Progettato con grado di protezione IP personalizzabile, elevata capacità di corrente di guasto e autonomia elevata, il sistema è adatto per essere utilizzato in un’ampia gamma di ambienti di esercizio.

La facilità di manutenzione riduce il parametro MTTR (tempo medio di riparazione) grazie ai sottoinsiemi e ai componenti di facile accesso, evitando costosi tempi di inattività, mentre una diagnostica precisa garantisce l’alimentazione del carico con la prevenzione dei guasti in cascata per i sistemi in parallelo ad alta disponibilità.

Christopher Dorschner, Site Marketing Manager di Socomec, osserva: «Affrontiamo le più grandi sfide del settore impegnandoci affinché lo sviluppo dei nostri prodotti fornisca soluzioni di alimentazione affidabili, ad alte prestazioni e convenienti dal punto di vista economico. È fondamentale garantire la disponibilità dell’energia, dato che i tempi di fermo sono assolutamente inaccettabili. L’ultima versione della nostra soluzione DELPHYS MP Elite+ offre un pacchetto ancora più potente: il nuovo UPS è stato appositamente progettato per soddisfare le esigenze in continua evoluzione delle infrastrutture elettriche e rispondere alle richieste di più elevata disponibilità, sia oggi che in futuro».