sicurezza online

La sicurezza informatica è, oggi, una questione di vitale importanza per tutti. Che siamo privati ​​o aziende, operiamo con il nostro smartphone, il nostro computer o giochiamo con la console, le minacce alla sicurezza possono comparire praticamente ogni volta che ci colleghiamo a Internet.

Per questo motivo abbiamo voluto fornire alcuni dei consigli più efficaci e semplici in modo che chiunque possa essere protetto dai criminali informatici.

Sebbene alcuni siano processi e metodi per migliorare la sicurezza del nostro computer, la maggior parte di questi suggerimenti sono “sane abitudini” da seguire nella gestione quotidiana dei dispositivi di qualsiasi tipo.

1. Gestire nel modo migliore le proprie password

Le password sono spesso una tremenda violazione della sicurezza informatica. Progettate per proteggere gli account che abbiamo su diversi portali, sono diventate un vero rompicapo per molti utenti.

Gran parte della popolazione mette, a meno che il portale in questione non richieda diversamente, una password di facile decifrazione. La targa dell’auto, il nome del cane, la data di nascita dei vostri figli… Insomma, numeri ed espressioni con un certo senso che rappresentano un grande punto debole della sicurezza.

D’altra parte, c’è anche una proliferazione di chi mette ovunque la stessa password. Nella posta, dell’account Netflix, dell’account PayPal… anche se è vero che alcuni servizi sono più compromessi di altri, tutti sono altrettanto vulnerabili se si tenta di inserirli con la forza bruta (con un programma che testa le password automaticamente).

Come si dice, è importante avere una password per ogni sito e cambiarla periodicamente. Un buon modo per creare password complesse è attraverso una delle tante pagine che possono generare in modo casuale questo contenuto, inclusi numeri, lettere maiuscole e minuscole e caratteri speciali. Ovviamente è necessario salvarlo in un gestore di password o, anche, in una rubrica fisica.

2. Diffidare sempre del Wi-Fi gratuito dei luoghi pubblici, a meno che non si utilizzi una VPN

“Free Wi-Fi”, una delle affermazioni pubblicitarie più efficaci. Quello che ti fa scegliere un bar invece di quello dall’altra parte della strada. Tuttavia, attrae anche coloro che stanno cercando di rubare i tuoi dati. È già un metodo vecchio e noto, ma continuiamo a esporci ad esso.

Le reti Wi-Fi pubbliche possono essere molto utili se hai bisogno di consultare un indirizzo, o se ti chiedi cosa significhi quella parola in inglese che non capisci nel menu dei dolci. Tuttavia, possono compromettere la sicurezza dei tuoi dati e persino dei tuoi soldi, se agisci in modo irresponsabile sulla rete mentre sei su una di queste connessioni.

Ovvero, evita di accedere ai tuoi dati personali (banche, email, inserire la password di Facebook) mentre sei soggetto a una rete Wi-Fi pubblica. Non sai mai chi potrebbe essere in giro. O almeno, fallo attraverso una VPN se proprio devi. Se non sai di cosa si tratta, leggi di più sulla migliore VPN e scopri come questa rete privata virtuale può proteggerti dagli hacker. Ne esistono di gratuite e a pagamento, ma la soluzione migliore è scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

Se hai intenzione di effettuare un trasferimento con il tuo cellulare o pagare qualcosa per Amazon mentre usi il Wi-Fi dell’autobus, meglio disconnettersi ed effettuare transazioni con la tua rete 3G o 4G tramite VPN. Spenderai più dati, ma eviterai di avere meno soldi nel conto bancario.

3. Aggiorna sempre il tuo software di base

“Quanto è pesante aggiornare il sistema operativo!” Ci deve essere una ragione. La maggior parte degli aggiornamenti sono generalmente patch create per problemi tecnici o violazioni della sicurezza del computer. Se il malware si aggiorna costantemente, perché non dovrebbero farlo i tuoi programmi?

Molti dei programmi che non permettiamo di aggiornare sono solitamente funzionalità di base della nostra attrezzatura, come l’elaboratore di testi, il lettore PDF, Adobe Flash… È sempre consigliabile farlo, poiché possono anche avere nuove funzionalità e tendono anche ad essere macchie leggere per i download.

4. Attenzione a cosa scarichi, tipo allegati fraudolenti

Ti è mai capitato di navigare sul web e all’improvviso viene scaricato un file? Questi tipi di elementi, normalmente eseguibili (.exe), contengono solitamente codice dannoso che, se installato, può danneggiare il nostro computer.

Non stiamo parlando del tuo computer che viene fatto saltare in aria, ma piuttosto che compaiono programmi fastidiosi, elementi che ti impediscono di lavorare o qualche estensione dannosa sul tuo computer. Con gli allegati e-mail, più o meno la stessa cosa. Se ci imbattiamo in qualcosa di strano o inaspettato, mettilo nel cestino senza aprirlo.

5. Il tuo cellulare è un piccolo computer

Molte volte trascuriamo l’importanza del cellulare nella nostra vita. Comunichiamo con lui, ci informiamo con lui e paghiamo anche con lui. Tuttavia, molte volte pensiamo che, poiché un telefono cellulare è proprio questo, non pensiamo che un virus entrerà lì.

Per questo motivo, non fa mai male essere estremamente cauti quando si utilizza questo dispositivo per navigare in Internet o effettuare qualsiasi gestione online.