Confrontati con quelli compatibili di aziende terze, risultano vincenti

Lexmark_logo

La qualità paga.

E’questo quanto emerge in sostanza da una serie di test dei laboratori indipendenti Buyers Laboratory LLC (BLI) che hanno dimostrato come l’utilizzo di fusori e kit di manutenzione originali di Lexmark consentano performance più elevate rispetto all’utilizzo di accessori e pezzi di ricambio prodotti da aziende terze.
In fase di test sono state stampate quasi 6 milioni di pagine, mettendo a confronto le performance ottenute con fusori e kit di manutenzione originali per le stampanti monocromatiche laser Lexmark Brand T65X e kit compatibili, ma non originali, prodotti da aziende terze.
Il test ha dimostrato in ogni fase che i fusori originali Lexmark hanno ottenuto nel complesso un punteggio significativamente superiore a quelli testati di terze parti, garantendo performance perfette anche nei casi in cui il 71% di quelli non originali falliva.
I fusori originali Lexmark hanno dimostrato anche una migliore resa accertata per pagina, raggiungendo 300 mila copie contro una media di sole 155.578 pagine, pari al 52% della resa dichiarata, ottenuta dai componenti compatibili.
I test BLI hanno, inoltre, rivelato che i fusori prodotti da terzi comportano dei costi nascosti.

Numerosi pezzi,infatti, non hanno superato gli standard richiesti e qualcuno ha ottenuto solo metà della resa rispetto a un componente originale.

Il risparmio promesso dai prodotti non originali quindi è solo percepito.

Di fatto, i fusori prodotti da terzi registrano prestazioni e durata inferiore, necessitano di maggiore assistenza che si traduce in una riduzione del livello di produttività.