IT ibrido: sempre più opportunità per il canale nell’edge computing

A cura di Davide Zardo, Vice President, divisione IT di Schneider Electric Il panorama dell'IT si sta delineando come un insieme eterogeneo di infrastruttura cloud e software, che si affiancano ai Micro Data Center perimetrali alla rete. Una delle ragioni principali per cui i clienti dovranno mantenere in funzione importanti infrastrutture on-premise è dovuta alle […]

A cura di Davide Zardo, Vice President, divisione IT di Schneider Electric

Il panorama dell'IT si sta delineando come un insieme eterogeneo di infrastruttura cloud e software, che si affiancano ai Micro Data Center perimetrali alla rete. Una delle ragioni principali per cui i clienti dovranno mantenere in funzione importanti infrastrutture on-premise è dovuta alle nuove applicazioni create dalla digitalizzazione, fenomeno che sta investendo tutto ciò che si trova in azienda, meglio noto come Internet of Things (IoT).

E, mentre l’IoT e la digitalizzazione si affermano e trasformano gli ambienti di lavoro, le aziende si stanno rendendo conto che i motivi per cui non possono mantenere tutti i loro carichi di lavoro nel cloud sono molti e non trascurabili, ad esempio per l’aumento della richiesta di banda larga, i requisiti di bassa latenza e una più severa regolamentazione governativa sul modo in cui i devono essere gestiti i dati dei clienti.

Si tratta di un cambiamento notevole anche solo rispetto a pochi anni fa, quando l'idea prevalente era quella di trasferire quanti più carichi di lavoro possibili in un'infrastruttura cloud. Ora, mentre le aziende si sono abituate a trasferire i carichi di lavoro critici nel cloud senza timori, l’IoT sta cambiando le carte in tavola.

Il cambiamento è già iniziato e si chiama edge computing. Non solo i server, il networking e lo storage aumenteranno a livello perimetrale, ma i dati che saranno processati, trasmessi e memorizzati saranno i più delicati per il business stesso. Sono i dati di cui non si ha bisogno immediatamente, come per le analisi a livello di big data, ad essere indirizzati verso il cloud.

Le nuove opportunità derivanti dall’Edge computing

Per anni, gli MSP e i fornitori di soluzioni IT si sono interrogati sul loro ruolo nel cloud. Dopo tutto, è teoricamente abbastanza facile per qualsiasi utente finale collegarsi ad Amazon Web Services (AWS) o a Google Cloud senza l'aiuto di un fornitore di soluzioni IT.

Ma, man mano che il modello ibrido prende piede, portando server, router e storage ai margini del cloud, sta emergendo una nuova opportunità per il canale IT. I clienti finali hanno bisogno di fornitori di soluzioni IT per progettare e implementare sistemi edge e, dopo l'implementazione, per la manutenzione e il monitoraggio dei sistemi stessi.

L’edge computing sta ridando nuova vita all’hardware che, nonostante i crescenti investimenti nel cloud, non sta per nulla scomparendo – e lo stesso accade per l'infrastruttura fisica che lo supporta. Quella infrastruttura che include ciò che può aiutare le aziende a proteggere gli investimenti IT.

L' esigenza di hardware e infrastrutture sta creando opportunità per i fornitori di soluzioni IT che giocheranno un ruolo fondamentale nelle implementazioni di edge computing. Per estensione, anche i fornitori di soluzioni informatiche giocheranno un ruolo essenziale nell’affermazione dell’internet degli oggetti.

Hardware e servizi

L’edge computing coinvolge sia l’hardware, sia i servizi. I clienti si rivolgeranno ai loro fornitori di soluzioni IT per fornire, installare e mantenere l'hardware e le infrastrutture necessarie nei Micro Data Center collocati al margine della rete. Poi, successivamente all’implementazione, gli MSP e i fornitori di soluzioni continueranno a essere necessari per gli stessi motivi per cui i clienti si sono sempre affidati a loro: monitoraggio e gestione. Tutti i Data Center periferici avranno bisogno di monitoraggio e gestione, e questi servizi dovranno essere forniti a distanza perché sarà impossibile effettuarli tutti direttamente.

Si tratta di un'opportunità perfetta per gli MSP che hanno una vasta esperienza nei servizi di monitoraggio e gestione a distanza.

Il ruolo del cloud

Per gli MSP e i fornitori di soluzioni che si stanno chiedendo quale sia la loro collocazione nel cloud, l’edge computing aiuta a chiarire il loro ruolo. Questo perché i Data Center edge in un ambiente ibrido si connetteranno attraverso il cloud ai Data Center remoti e alla rete centrale. Ciò significa che gli MSP e i fornitori di soluzioni IT continueranno a svolgere il lavoro che hanno sempre svolto, e in più avranno un punto di accesso al cloud.

Certezza in un mondo connesso

Nel panorama dell’IT ibrido, i partner APC by Schneider Electric possono continuare a rafforzare le relazioni con i clienti offrendo loro qualcosa di più di soluzioni o infrastrutture: la certezza in un mondo connesso. Le soluzioni edge che includono una solida capacità di monitoraggio consentono di offrire ai clienti un valore aggiunto durevole e di mantenerli sempre attivi e operativi in modo che possano concentrarsi sul loro core business.

Il nuovo ambiente IT ibrido, insieme alle soluzioni edge, offre un'opportunità di crescita che nessun MSP o fornitore di soluzioni dovrebbe ignorare. Un biglietto in prima fila per il futuro.