HPE collabora con AMD per sfruttare appieno l’architettura EPYC

452

Il nuovo HPE ProLiant DL325 Gen 10 offre prestazioni di virtualizzazione con un singolo processore utile a ridurre il TCO

Offrire prestazioni di classe enterprise risparmiando sulle licenze software. 
È quanto si propone di fare Hewlett Packard Enterprise che, con l’introduzione di HPE ProLiant DL325, ha esteso il portafoglio ProLiant Gen10 AMD con il nuovo server AMD EPYC a processore singolo, che offre prestazioni migliori del 25% rispetto a soluzioni simili presenti sul mercato.

Con l’introduzione, basato su architettura AMD EPYC, i clienti potranno ottenere processi di classe enterprise con prestazioni di memoria, I/O e sicurezza senza dover sostenere la spesa di un server a doppio processore ma anche risparmiare sulle licenze software relativamente ai costi per processore e ottimizzare la virtualizzazione dei server densi e dei workload di storage software-defined con un massimo di 32 core processor, 2 TB di memoria e fino a 40 TB di storage NVMe in uno chassis 1U.

Inoltre, HPE ProLiant DL325 offre fino al 27% di costi in meno per macchina virtuale, mentre HPE OneView permette ai clienti di accelerare numerose attività di gestione del sistema, compresa la distribuzione di nuove macchine virtuali.