GDATA a Smau 2018

Forte del successo della propria proposta di suite complete per l’erogazione di servizi di sicurezza IT gestiti, G DATA annuncia il nuovo programma partner per MSSP e condivide anticipazioni sulle nuove soluzioni business previste per il 2019

A SMAU 2017 G DATA ha confermato la propria carica innovativa presentando numerose nuove soluzioni per una cybersecurity intelligente, che si svincola dal concetto di protezione limitata all’endpoint fine a sé stessa andando ad abbracciare in modo più esteso sia la tutela del dato fruito all’interno o all’esterno del perimetro aziendale sia la continuità dei servizi aziendali. Soluzioni complete, come G DATA Total Control Business e G DATA Managed Endpoint Security (MES), il cui impatto sul mercato nel corso dell’anno si è rivelato più che soddisfacente. Un motivo in più per presentarsi a SMAU 2018 (per iscrivervi gratuitamente cliccate qui) ancora una volta con interessanti novità per aziende e operatori di canale.

Nuove tecnologie al servizio delle aziende e dei consumatori

“Nel corso dell’anno abbiamo potenziato notevolmente le tecnologie analitiche al servizio della clientela G DATA. Negli scorsi mesi ad esempio abbiamo bloccato l'11,6% dei tentativi di infezione con malware non noti su scala globale con il solo impiego dei nostri nuovi strumenti NGAV (next Generation Antivirus), tra cui Filecloud e Behaviour Blocker, parti integranti del rilevamento euristico dei software malevoli e del nostro sistema di machine learning che contribuisce a determinare quali caratteristiche in quale combinazione e ponderazione danno luogo all’identificazione di una minaccia zero-day come tale”, spiega Giulio Vada, Country Manager di G DATA Italia. “I nostri clienti beneficiano quindi già oggi di un livello di protezione ancora superiore, ma grazie ai nuovi processi che saranno implementati nelle release dei prodotti consumer e business nel corso del primo semestre del prossimo anno, integreremo funzioni aggiuntive particolarmente innovative” aggiunge Vada, che non manca di menzionare che il nuovo anno porterà alla clientela business di G DATA anche una declinazione delle proprie soluzioni per ambienti virtualizzati, che completerà la gamma di piattaforme attraverso cui fruire della protezione pluripremiata del vendor.

G DATA a tutto canale

Numerose le novità anche per il canale. Fattori oggettivi come le normative entrate in vigore quest’anno, oltre all’onnipresenza mediatica degli incidenti informatici, hanno contribuito ad una maggior consapevolezza dei rischi e dato adito quanto meno al tentativo di innalzare gli standard di sicurezza presso le aziende, generando nuove esigenze di cybersecurity. Una tendenza confermata dal fatto che il modulo di Patch Management aggiuntivo per G DATA Endpoint Protection e integrato in G DATA Total Control è stato tra i prodotti più venduti dell’anno. Ma non solo, l’IoT, il cloud, la fruibilità “as a Service” di qualsiasi cosa, dal desktop (DaaS) alle applicazioni (SaaS) alle piattaforme (PaaS) fino alle infrastrutture (IaaS), ha generato nuovi desiderata in termini di accesso ai servizi di sicurezza, che il canale è ancora parzialmente impreparato ad affrontare. Questo quanto rilevato da Paola Carnevale, Sales & Channel Director di G DATA Italia durante la serie di eventi “Innovation Road“ la cui ultima tappa è prevista per il 20 novembre.

“La nostra missione, come vendor che fa della propria vicinanza al mercato una vera e propria strategia, è quella di proporre al canale strumenti per rispondere a queste esigenze” chiosa Carnevale. G DATA Managed Endpoint Security si è rivelato il prodotto più ricercato dagli operatori di canale che desiderano accedere al mercato dei servizi gestiti erogati via cloud come dagli MSSP intenzionati a completare il proprio portafoglio servizi. “Un successo che abbiamo deciso di sostenere in due modi” aggiunge Carnevale. “In primis, lanciando a SMAU un partner program ad hoc per chi eroga i servizi di sicurezza gestita, che ben si discosta dal modello di programma di canale tradizionale per quanto riguarda certificazioni, listino ed erogazione di eventuali bonus e posa le sue fondamenta sulla nostra intenzione di aiutare davvero il canale a crescere” spiega Carnevale, “in secondo luogo rendendo ´multitenant´ anche la nostra console di gestione delle soluzioni business G DATA tradizionali, una nuova funzionalità che sarà disponibile con le nuove release previste per il prossimo anno”.

Premio alla formula Insurtech di G DATA, Reale Mutua e Margas

Altro motivo di orgoglio per G DATA a SMAU 2018 è la polizza assicurativa “Privacy & CyberRisk” sviluppata insieme a Reale Mutua e al Broker Margas. Al noto Istituto Assicurativo torinese sarà infatti conferito il Premio Innovazione Smau 2018.

“Per G DATA questo premio è una conferma della bontà della proposta di sostegno alle PMI nell’azzeramento dell’impatto economico di eventuali rischi residui in termini di tutela dei dati” commenta Vada.