Fujitsu Sholark: l’AI c’è ma non servono esperti

Il nuovo framework Fujitsu Sholark accelera significativamente il deployment di progetti AI complessi

Immaginate un framework che offre opportunità significative per il discovery legale, l’analisi di potenziali minacce alla sicurezza e il supporto delle diagnosi mediche. Immaginatelo dotato di un’interfaccia intuitiva capace di consentire anche al personale non tecnico di ricavare facilmente informazioni da molteplici fonti di dati.

Si chiama Sholark e a crearlo ci ha pensato Fujitsu che, per rendere più semplice l’accelerazione dei processi di trasformazione digitale delle aziende, ha messo in connessione intelligenza artificiale (AI), data analytics e il processo decisionale di business.

Nello specifico, il nuovo framework accelera significativamente il deployment di progetti AI complessi e la sua facilità di utilizzo significa che anche il personale non tecnico è in grado di sfruttarlo a supporto del processo decisionale.

C’è l’AI ma non ha bisogno di utenti esperti
In qualità di potente tool dotato di sofisticate funzionalità di supporto, Fujitsu Sholark chiude la distanza esistente tra i dati e l’utente finale, che possono facilmente interrogare il sistema attraverso l’intuitiva interfaccia web. La soluzione semplifica inoltre l’automazione delle attività di gestione delle informazioni che sono ripetitive, che richiedono molto tempo e che aggiungono poco valore, come per esempio gli aspetti monotoni e impegnativi del data entry.

Il framework Sholark elabora in tempo reale grandi volumi di dati strutturati, semi-strutturati e non strutturati provenienti da fonti differenti come social network, database, registrazioni voce o video e immagini. La soluzione può essere utilizzata anche per implementare agevolmente tecniche di machine learning allo scopo di automatizzare specifici processi in maniera intelligente, e sfrutta capacità di intelligence semantica per identificare connessioni e fornire insight pertinenti a sostegno del processo decisionale.

Forze dell’ordine e studi legali ringraziano
La professione legale costituisce un esempio di come Sholark può essere utilizzato per migliorare l’efficienza del processo di raccolta delle informazioni tradizionalmente svolto dagli avvocati. Automatizzare questo genere di attività porta a una riduzione del 60% del tempo richiesto per classificare e ricercare i risultati manualmente. La tecnologia può essere implementata anche per velocizzare le indagini e raccogliere automaticamente informazioni non strutturate quali fonti di dati interne ed esterne (fascicoli di polizia o avvenimenti pubblici importanti) in modo da accelerare il lavoro di investigazione migliorandone la precisione. Avvalendosi di Sholark, un corpo di polizia può aumentare il numero di indagini contemporanee di oltre il 40% a parità di personale impiegato.

In ambito healthcare, Sholark incorpora le tecnologie HIKARI sviluppate da Fujitsu Laboratories of Europe per il trattamento delle cartelle cliniche allo scopo di aiutare i medici a rispondere ai quesiti clinici relativi ai loro pazienti.

Le aziende vogliono mantenere il controllo sui processi di data analytics e avere piena visibilità su di essi: di conseguenza, Fujitsu Sholark è basato su tecnologie open source ed è inoltre progettato per essere modulare così da consentire ai clienti di includervi ulteriori capacità open source a seconda delle rispettive esigenze. La soluzione può essere inoltre integrata facilmente con software già esistente o collegata a sistemi di data warehouse legacy.