Fujitsu combatte con la AI le frodi nelle casse self service

Dai supermercati ai negozi di abbigliamento, le soluzioni Fujitsu migliorano l’esperienza in-store dei consumatori

Con l’intento di ottimizzare la customer experience e abbattere i costi operativi, per esempio attraverso la riduzione delle perdite subite alle casse automatiche, Fujitsu ha presentato al mercato nuove soluzioni che integrano l’Intelligenza Artificiale.

Oltre a consentire al settore retail di migliorare ulteriormente l’esperienza all’interno del punto vendita, la AI è anche il fattore abilitante decisivo per un’innovazione potente tesa a ridurre le frodi alle casse self-service senza produrre impatti negativi sull’esperienza dei consumatori onesti.

Con la AI vantaggi sia per gli acquirenti sia per i retailer
Proprio per limitare le frodi alle casse automatiche dei supermercati e migliorare l’esperienza dei camerini di prova, nel corso del recentissimo NRF 2019 Fujitsu ha illustrato diverse soluzioni che aggiungono valore ed efficienza all’ambiente del punto vendita e l’estensione delle soluzioni omnicanale già implementate.

Nello specifico, aggiungendo telecamere alle casse self service già esistenti, Fujitsu si avvale di machine learning e AI per effettuare un controllo incrociato tra il codice a barre passato sullo scanner e l’aspetto fisico del relativo prodotto, così da rendere impossibile l’uso del codice a barre di un articolo a basso prezzo, come per esempio le banane, su prodotti di maggior valore aventi un peso simile, come per esempio la carne o le bevande alcoliche.

In tal senso, Fujitsu ha collaborato con una importante catena europea di ipermercati per co-creare e collaudare la tecnologia che rappresenta un significativo passo avanti in direzione di punti vendita privi di cassieri.

Sviluppata presso l’AI Center of Excellence Fujitsu di Parigi-Saclay, la nuova soluzione basata su AI per la prevenzione delle frodi – parte del portafoglio di soluzioni AI Fujitsu Zinrai – è progettata per aiutare i retailer a ridurre le perdite sperimentate presso le casse self-service.

Come riferito in una nota ufficiale da Bruno Sirletti, Vice President e Head of Retail & Hospitality di Fujitsu EMEIA: «Fujitsu è andata ben oltre gli slogan della AI per offrire risultati di business concreti grazie a questa promettente tecnologia. La soluzione per la prevenzione delle frodi è una delle prime applicazioni commerciali che sono state sviluppate presso il nostro AI Center of Excellence di Parigi. Questo è un argomento particolarmente rilevante per i supermercati dal momento che le frodi compiute presso le casse self-service sono circa il doppio rispetto a quelle che avvengono presso le casse tradizionali con cassiere. Tuttavia, la nostra rivoluzionaria tecnologia riduce l’entità del problema rendendo molto difficile confondere la cassa automatica, e lo fa senza creare inconvenienti per i consumatori onesti. Abbattendo le frodi alle casse automatiche, i retailer possono compiere un passo avanti in direzione dei supermercati senza cassiere del prossimo futuro massimizzando nel contempo quanto già investito negli scanner».

Fujitsu prevede che le future applicazioni della AI possano creare efficienze ancora più grandi attraverso la supply chain del settore retail, facendo evolvere i codici a barre da semplici etichette di SKU (Stock Keeping Unit) per aggiungervi ulteriori informazioni dettagliate come dati logistici e date di scadenza.

Estraendo e analizzando questi dati, i retailer possono aumentare l’efficienza del tracciamento delle merci ottenendo supply chain più corte ed efficaci e riducendo le perdite dovute ai prodotti scaduti.