Eolo Missione Comune: oltre 700 mila voti nella prima fase del progetto

I primi 10 comuni in classifica sono ora i protagonisti delle sfide “social” per accedere ai premi digitali, dal valore fino a 14mila euro

Il progetto EOLO Missione Comune, lanciato lo scorso 11 aprile, entra nel vivo con i primi 10 comuni che, grazie ad un totale di 740.802 mila voti, concorreranno per i prossimi 4 mesi per aggiudicarsi i premi “smart” messi in palio da EOLO, operatore in Italia attivo nel fixed-wireless ultrabroadband per i segmenti business e residenziale e ideatore del progetto.

La prima fase

Nella prima fase di votazione al primo posto dei comuni d’Italia più votati c’è Villetta Barrea (AQ), comune del centro-sud, seguito in classifica da Voltaggio (AL), Esino Lario (LC), Cartosio (AL), Monte Cerignone (PU), Carro (SP), Cellere (VT), Mioglia (SV), Rivarossa (TO), Bardi (PR).

Questi primi 10 comuni potranno essere aiutati dai cittadini ad incrementare il loro punteggio attraverso “Missioni social” seguendo le indicazioni presenti sul sito della piattaforma, così da gareggiare per aggiudicarsi il contributo massimo di 14.000 euro da convertirsi in premi tecnologici, adatti a trasformare i piccoli
comuni in vere e proprie “smart cities”.

I passi da seguire sono semplici:

1) CONDIVIDI IL LINK https://missionecomune.eolo.it/ su Facebook;
2) CONDIVIDI IL VIDEO di #EOLOMissioneComune su Facebook o Instagram;
3) SCATTA UNA FOTO del piatto tipico del comune o dello scorcio più bello e pubblica su Facebook o Instagram con l’hashtag #EOLOMissioneComune. Alcuni esempi di missioni sono già disponibili sulla piattaforma https://missionecomune.eolo.it/

Il progetto

Obiettivo del progetto è quello di aiutare i piccoli comuni sotto i 5.000 abitanti a contrastare il crescente spopolamento, offrendo connettività e premi digitali (1 connettività omaggio per 2 anni, webcam, totem interattivi, lavagne digitali, proiettore, tablet) che possano portare anche le realtà più piccole ad innovarsi.

Nel frattempo continua la seconda fase di votazione che permetterà ad altri 10 comuni di salire in graduatoria il primo di giugno. Assieme alle Missioni per i 10 comuni già in piattaforma, i cittadini e i simpatizzanti potranno infatti continuare a sostenere i restanti Comuni con meno di 5.000 abitanti nella scalata alla classifica, per farli rientrare nei 100 comuni totali che nel corso dell’anno potranno accedere al progetto EOLO Missione Comune.