Poly ridisegna il suo portafoglio video

L’azienda annuncia il lancio di dispositivi video all’insegna della semplicità per il piacere di confrontarsi durante le riunioni

Poly ha presentato una gamma completa di endpoint video che semplificano notevolmente l’esperienza di videoconferenza per le Zoom Room.

Dell’annuncio fanno parte due nuove video bar all-in-one, Poly Studio X30 e Poly Studio X50. La serie Poly Studio X non richiede un PC o un Mac esterno per gestire la fruizione delle Zoom Room e dispone di nuove funzionalità Poly MeetingAI per esperienze audio e video rivoluzionarie basate sull’apprendimento automatico e sull’intelligenza artificiale. Inoltre, Poly ha annunciato che il sistema operativo video G7500 supporterà l’esperienza delle Zoom Rooms in modo nativo.

Grazie a questa gamma di dispositivi, le Zoom Room possono essere facilmente installate in sale riunioni di tutte le dimensioni, dalle huddle room alle board room, con la qualità di livello professionale per cui Poly è ben conosciuta. Insieme, queste soluzioni riportano il piacere di confrontarsi nelle riunioni con una tecnologia facile da implementare, gestire e utilizzare.

Uffici con open space e forze lavoro flessibili significano che l’esperienza in huddle room e sale riunioni deve essere adeguata a mantenere i lavoratori collegati. Dopo il lancio del Poly G7500 per sale riunioni di medie e grandi dimensioni e la pluripremiata video bar USB plug-and-play Poly Studio per huddle room, Poly offre una ancora maggiore scelta e flessibilità per soddisfare le esigenze di tutti gli spazi riunione con i dispositivi Poly Studio X30 e Poly Studio X50. La linea di dispositivi video di Poly è progettata per lavorare senza soluzione di continuità con le moderne applicazioni di collaborazione per ottimizzare l’esperienza, completamente reinventata con il supporto del 4K Ultra High Definition (UHD).

Poly ha inoltre introdotto le funzionalità di Poly MeetingAI che migliorano tutti gli aspetti dell’esperienza di una riunione. L’avanzata tecnica di soppressione del rumore rende facile sentire le voci umane e allo stesso tempo blocca la digitazione, il clic della penna o lo scartare le caramelle che possono verificarsi nello stesso momento. Nuove regole di produzione video senza pari consentono automaticamente ai dipendenti remoti di vedere veramente i volti e il contesto di ciò che sta accadendo, senza richiedere a chiunque nella stanza di toccare un telecomando o riconfigurare un’impostazione.

Potenti e semplici: Poly Studio X30 e Poly Studio X50

Poly Studio X30, ideale per piccoli uffici o sale riunioni, supporta video UHD 4K UHD e funzionalità di condivisione di contenuti wireless integrate, il tutto in un design compatto. Poly Studio X30 supporta l’intera gamma di funzionalità di Poly MeetingAI, per cui racchiude l’esperienza di una sala riunioni in una piccola scatola. La collaborazione senza soluzione di continuità dei contenuti è abilitata in modalità wireless. L’avanzata tecnologia audio della barra video offre un’ampia gamma di potenza di ripresa.

Poly Studio X50, la più grande delle due nuove soluzioni, vanta uno spazio di ripresa ancora più ampia e altoparlanti di alta qualità per soddisfare le esigenze delle sale conferenze di medie dimensioni. Oltre alle nuove funzionalità di Poly MeetingAI, Poly Studio X50 supporta schermi doppi per le Zoom Room, ampliando notevolmente le capacità di soddisfare le esigenze delle sale conferenze più grandi. Supporta anche video UHD 4K UHD, zoom 5x, condivisione di contenuti wireless, ingresso/uscita audio e un sistema di altoparlanti stereo.

L’installazione flessibile significa che entrambi i modelli Poly Studio X possono essere appoggiati, fissati o montati dove desiderato, con porte di collegamento rivolte verso il basso che rendono possibile questa flessibilità. Per renderli ancora più facile da installare e utilizzare, Poly ha annunciato anche il nuovo controller Poly TC8 touch che offre un’interfaccia Zoom Room nativa, alte prestazioni e un singolo cavo power-over-ethernet per cui non è necessario stendere altri cavi sotto i tavoli per collegarsi alla video bar.

G7500 per Zoom

Poly ha anche annunciato che il suo endpoint video G7500 per sale conferenze di medie e grandi dimensioni gestirà l’applicazione Zoom Rooms in modo nativo, completando la sua famiglia di prodotti per videoconferenze. Poly G7500 combina la collaborazione sui contenuti e le capacità di videoconferenza in un unico dispositivo, integrando funzioni audio avanzate, condivisione di contenuti wireless e video 4K UHD. Il G7500 può essere combinato con una serie di telecamere, microfoni e opzioni di visualizzazione per un’esperienza audio e video coinvolgente in sale conferenze e sale training di grandi dimensioni.

Come riferito in una nota ufficiale da Joe Burton, Presidente e Amministratore Delegato di Poly: “Siamo costantemente alla ricerca del modo in cui rendere più moderno il lavoro delle persone, e questo significa rendere la collaborazione molto più semplice, con il software di loro scelta. La nostra linea completamente rinnovata di dispositivi video è stata progettata per semplificare drasticamente l’esperienza di entrare in qualsiasi sala meeting e iniziare una riunione in modo semplice e immediato”.