Da WD soluzioni storage on-camera ad alta resistenza

Le nuove soluzioni presentate da Western Digital sono ottimizzate per l’uso in ambito di sicurezza pubblica, AI e smart city

Per indirizzare al meglio la crescente richiesta di storage on-camera, Western Digital (che sarà a Sicurezza 2019 – dal 13 al 15 novembre a Rho Fiera Milano – presso lo stand N13, Padiglione 5), ha annunciato la nuova scheda microSD WD Purple SC QD101 Ultra Endurance, disponibile alla fine del primo trimestre del 2020.

L’ultima nata in casa WD è una scheda progettata specificatamente per i produttori di dispositivi, i rivenditori e gli installatori nel mercato delle telecamere di sorveglianza mainstream, che hanno bisogno di ottimizzare l’archiviazione di video e analisi dei dati da parte delle applicazioni di Intelligenza Artificiale.

Da qui l’ulteriore annuncio di un’importante estensione del portfolio di hard disk drive grazie a WD Purple 14TB HDD per la sorveglianza, compatibile con un’ampia serie di sistemi per la sicurezza.

Obiettivo dei dispositivi per lo storage WD Purple di Western Digital: fornire performance affidabili nei sistemi di videosorveglianza che funzionano 24/7. Queste soluzioni offrono un’alta qualità e uno storage di lunga durata per carichi di lavoro che le schede microSD e i dispositivi desktop di largo consumo non possono soddisfare.

Nello specifico, la scheda WD Purple SC QD101 si basa sull’avanzata tecnologia di Western Digital 3D NAND a 96-layer e fornisce una combinazione vantaggiosa da un punto di vista economico di ultra-resistenza, storage ad alte performance ed elevate capacità fino a 512GB1 per il crescente mercato della videosorveglianza.

A sua volta, il disco WD Purple 14TB, così come gli altri hard drive WD Purple di Western Digital, sono progettati per sistemi di sicurezza ad alta definizione, sempre in funzione, 24/7. Inoltre, si basa sull’esclusiva tecnologia AllFrame di Western Digital che consente di avere una migliorata acquisizione video e al contempo aiuta a ridurre gli errori, le immagini offuscate e le interruzioni video che possono verificarsi in un sistema di registrazione.

Secondo IHS Markit Technology, le consegne a livello globale di telecamere per la sorveglianza cresceranno da 140 milioni a 224 milioni entro il 2023 e ci si aspetta che quelle con lo storage on-camera cresceranno in media di circa il 17% all’anno.

Si prevede inoltre che le telecamere abilitate per il 4K cresceranno dal 3,6% rispetto al totale delle telecamere di rete consegnate nel 2018, a oltre il 24% nel 2023. L’aumento fino a 5,7 volte in bit generato dai video 4K rispetto ai video 1080p testimonia come vi sia una richiesta di maggior spazio per lo storage in rapida crescita.

Come riferito in una nota ufficiale da Stefaan Vervaet, senior director nella divisione dispositivi di smart video di Western Digital: «I clienti stanno cercando soluzioni di storage on-camera ad alta resistenza, robuste e con elevate capacità per impieghi in diversi ambiti come nella sicurezza pubblica e nelle analisi da parte delle applicazioni di Intelligenza Artificiale. Questi nuovi prodotti forniscono una tecnologia per lo storage ottimizzata per gestire questi sfidanti nuovi e diversi carichi di lavoro spingendosi fino al limite».