Black Friday, l’AI aiuta a massimizzare le conversioni

Uno studio di THRON illustra tecnologie e strategie per sfruttare tutto l’anno i picchi di dati generati nel solo weekend del Black Friday

Il Black Friday è uno dei maggiori eventi di saldi a livello mondiale. Può portare i merchant e-commerce a raggiungere dalle 3 alle 7 volte il transato di un giorno medio. Non solo: l’occasione va sfruttata per attrarre nuovi utenti e generare un robusto processo di lead generation che arricchisce i database con dati da sfruttare tutto l’anno.

Secondo un whitepaper diffuso da THRON, enterprise content platform per la gestione intelligente dei contenuti di marketing, sono tre gli elementi da considerare per massimizzare l’introito di dati e vendite durante il Black Friday.

1 – Vetrina: le immagini sono recettori di dati sugli utenti

Una vetrina accattivante e omogenea migliora l’esperienza di navigazione e, quindi, il tempo trascorso nell’e-shop, incrementando la quantità e qualità dei dati che è possibile raccogliere e analizzare per ogni prodotto venduto o visualizzato.

L’intelligenza artificiale non solo permette di utilizzare queste informazioni per offrire contenuti sempre più personalizzati prima, durante e persino dopo il BlackFriday, ma automatizza anche attività manuali di ritaglio di immagini e ottimizzazione mobile (questo ha fatto risparmiare al brand Kitchenaid il 66% del tempo).

ottimizzazione mobile_THRON_Black Friday

2- Pagine di prodotto: tutte le informazioni in un click, per tracciare meglio le interazioni

La pagina prodotto deve contenere tutte le risposte di cui l’utente ha bisogno per convincerlo ad acquistare, ma spesso queste informazioni sono sparse su più piattaforme in azienda (gestionali, archivi, portale di supporto, corporate blog etc.).

Le Content Platform più evolute sfruttano l’AI per classificare queste informazioni e, con un click, recuperare tutto il materiale relativo a un determinato prodotto, dalle caratteristiche tecniche ai contenuti multimediali ad esso associati.

La Content Intelligence, inoltre, permette di tracciare in maniera puntuale le interazioni, creando raccomandazioni personalizzate, che tengono conto ad esempio di acquisti già realizzati o ricerche sul sito.

3 – Processo di acquisto frictionless: migliore indicizzazione e picchi di traffico sotto controllo

Se passano più di 3 secondi per il caricamento di una pagina il 40% degli utenti tende ad abbandonare il sito. Per favorire un processo di acquisto fluido, un e-commerce deve poter contare su un’infrastruttura predisposta a gestire picchi di traffico inattesi, tipici di eventi come il BlackFriday.

Analogamente, non vanno sottovalutati alcuni fattori tecnici in fase di ricerca delle offerte, come l’ottimizzazione dei contenuti per mobile e la corretta indicizzazione dei file multimediali relativi ai prodotti in saldo. Tutti aspetti critici che possono essere gestiti in maniera automatica affidandosi a una Content Platform evoluta basata sull’AI.