IPKom si apre al canale

IPKom, carrier VoIP e produttore di soluzioni UCC complete e pluricertificate per istituti bancari, contact center e aziende rilancia il proprio programma partner e dà il via a nuove misure per lo sviluppo del mercato del VoIP in Italia

Nei suoi vent’anni di attività IPKom ha beneficiato dello sviluppo della connettività di Rete sull’intero territorio nazionale, del progressivo passaggio dalla telefonia tradizionale a quella basata su protocollo IP e dell’innovazione introdotta dalle moderne piattaforme UCC. Grazie alla forte focalizzazione sull’innovazione tecnologica e a ingenti investimenti in ricerca, sviluppo e manutenzione delle proprie linee e piattaforme UCC, l’operatore ha sempre anticipato con successo le esigenze di versatilità e affidabilità della propria clientela.

“Negli ultimi due anni il mercato del VoIP in Italia è molto cambiato” sottolinea Michele Piccini, Amministratore Delegato di IPKom, che evidenzia anche come la migrazione verso soluzioni VoIP e Cloud stia coinvolgendo sempre più aziende, grazie alla accresciuta consapevolezza del contributo positivo che tali soluzioni possono apportare nelle organizzazioni di ogni dimensione.

Michele Piccini, IPKom
Michele Piccini, IPKom

“Tuttavia non si è ancora affermata come prassi standard ed è foriera di molta confusione sul mercato del VoIP”, sostiene. In Italia sono ancora molti i produttori di soluzioni UCC e i carrier che non hanno implementato una strategia univoca di approccio alla clientela business dando luogo a incongruenze di cui non solo gli MSP e i rivenditori specializzati fanno le spese, ma anche l’utenza. “Con Paola Carnevale si è unita a IPKom una specialista del canale” afferma Piccini.

“Vincitrice degli ICA Awards 2017 come miglior Channel Manager, Paola dispone di una vasta esperienza nello sviluppo di strategie commerciali chiare, affidabili e profittevoli per tutti gli attori coinvolti. Siamo certi che saprà indirizzare le esigenze e le modalità operative delle aziende di canale delle più varie tipologie, ben diverse da quelle dei tradizionali installatori o wholesaler con cui lavoriamo da sempre”, conclude.

“La velocità con cui il VoIP si diffonderà in Italia in futuro dipende da molteplici fattori, non tutti necessariamente legati ad aspetti meramente tecnologici, per quanto abilitanti”, commenta Paola Carnevale, Channel Manager presso IPKom. “Molto sarà determinato dalla capacità dei carrier e dei produttori di soluzioni UCC di affermare con successo strategie chiare in un mercato in pieno fermento”.

Paola Carnevale, IPKom
Paola Carnevale, IPKom

“Ad oggi sono numerosissimi i tradizionali installatori e le aziende di canale che pur desiderando avvicinarsi al mercato della telefonia IP procedono con difficoltà a fronte

di livelli di servizio spesso non rispettati e di proposte al ribasso costante, che rendono meno attraente l’approccio al VoIP riducendo il potere di trattativa degli operatori di canale e inficiandone la capacità di fidelizzare la clientela a lungo termine”, conclude Carnevale.

IPKom è nota per la perizia e l’affidabilità dei propri servizi e prodotti per la telefonia aziendale. Carnevale intende tradurre concretamente le qualità che caratterizzano l’azienda da vent’anni in un programma partner volto a favorire l’accesso del canale al mercato del VoIP. Diviso in quattro fasce determinate dal livello di expertise acquisito dal singolo partner, il programma di canale IPKom fornirà ai rivenditori gli strumenti necessari per proporsi alla propria clientela con competenza, chiarezza e soprattutto forti di un carrier VoIP a monte che ha fatto della versatilità e qualità dei propri servizi il proprio cavallo di battaglia.