AOC: ecco i dieci nuovi modelli della serie P2

AOC espande il suo portfolio di monitor pensati per il business con dieci nuovi modelli della serie P2

In tempi in cui cresce sempre di più la necessità di monitor di grandi dimensioni, con una migliore connettività e qualità delle immagini, lo specialista di display AOC annuncia i nuovi monitor della serie P2 per il business.

Coprendo una vasta gamma di dimensioni del display da 21,5” (54,7 cm), 23,8″ (60,4 cm), 27″ (68,6 cm) e l’ultra-wide 34″ (86 cm), AOC pensa a soluzioni che supportino le diverse esigenze dei suoi utenti e i setup individuali. Ad eccezione del CU34P2A, modello ultrawide da 34″ con pannello VA curvo (1500R), tutti gli altri modelli sono dotati di pannelli IPS piatti. Garantiscono una riproduzione dei colori realistica, un’ampia copertura della gamma e ampi angoli di visione (178/178°) – rendendoli perfettamente adatti al content creation e all’editing. Alcuni modelli (24P2C e 27P2C) presentano una porta USB-C che permette un collegamento più semplice di display e alimentazione ai dispositivi mobili, nonché uno scambio dati semplificato, tramite un singolo cavo USB-C. L’interruttore KVM incluso in questi modelli consente inoltre all’utente di alternare tastiera e mouse tra due PC (collegati tramite USB-C e uplink hub USB).

Cosa apprezzeranno maggiormente gli utenti pro

La serie P2 di AOC migliora la serie che l’ha preceduta, la pluripremiata P1. Tutti i nuovi modelli sfoggiano un elegante design borderless su 3 lati. La finitura scura e satinata della parte inferiore della cornice e del suo supporto mette ulteriormente in luce l’eleganza del design. La larghezza ridotta delle cornici laterali consente anche perfetti setup multi-monitor per aumentare la produttività. I display della serie P2 possono essere assemblati senza alcun attrezzo, garantendo la massima praticità. Grazie al suo pulsante per lo sgancio rapido, lo smontaggio del monitor è altrettanto rapido e comodo. L’apertura per la gestione integrata dei cavi assicura una scrivania pulita e sgombra. L’altezza del supporto (150 mm), l’inclinazione (-5 ~ 35 °), la rotazione (180 °) e l’angolazione (tranne per il modello CU34P2A ultrawide) da 90°, lo rendono altamente ergonomico, particolarmente utile quando si condividono le scrivanie o si lavora in uffici con postazioni fluide, un concetto sempre più adottato, dalle pubbliche amministrazioni alle start-up. Tutti i dieci modelli della serie forniscono un set completo di funzionalità e sono dotati di un hub USB 3.2 a 4 porte, una porta USB uplink e altoparlanti integrati da 2x2W. L’hub USB 3.2 a 4 porte aumenta la connettività e consente il trasferimento di dati ad alta velocità.

Immagini eccellenti

Tutti i modelli da 21,5″, 23,8″ e 27″ sono dotati di pannelli IPS per garantire la più accurata riproduzione del colore possibile, coprendo un’ampia gamma di colori (fino al 123,3% sRGB e fino al 90,9% DCI-P3). Tutti e dieci i modelli della serie P2 offrono ampi angoli di visione di 178/178° per eliminare lo spostamento di luminosità e colore nelle visualizzazioni decentrate. Chi ha bisogno di maggiore nitidezza e chiarezza può optare per il 23,8″ Q24P2Q o il 27″ Q27P2Q con QHD (1440p), per il 27″ U27P2 con risoluzione UHD cristallina (2160p) o l’ultrawide 34″ CU34P2A con risoluzione UWQHD (3440 x 1440). Tutti gli altri modelli presentano risoluzione Full HD (1080p).

Tutti i modelli (tranne l’U27P2 e il CU34P2A) supportano un tempo di risposta di 4 ms e una frequenza di aggiornamento di 75 Hz. Questo aumento del 25% rispetto ai comuni monitor da 60 Hz e il supporto VRR consentono movimenti del cursore molto più fluidi e una generale reattività senza interruzioni.

Il CU34P2A ultrawide si differenzia dal resto della linea P2 grazie al suo impressionante rapporto da 21:9, l’elevata risoluzione UWQHD 3440×1440, luminosità 300 nits, MPRT da 1 ms (tempo di risposta delle immagini in movimento) e supporto AMD FreeSync. Il display VA curvo 1500R propone colori decisi, neri profondi e contrasto elevato, aumentando la sensazione di immersione nell’immagine e offrendo allo stesso tempo un comodo utilizzo dello spazio orizzontale dello schermo. Inoltre, il pannello del CU34P2A aumenta ulteriormente la fluidità delle immagini in movimento grazie alla frequenza di aggiornamento di 100 Hz. Il CU34P2A è un’ottima soluzione per migliorare in maniera significativa la produttività, ma è anche una buona scelta per il gaming e l’intrattenimento nel tempo libero dopo il lavoro.

Rimani connesso

I monitor della serie P2 offrono una vasta gamma di porte in diversi modelli (a riguardo rimandiamo alla tabella a seguito del comunicato per avere una panoramica completa). Mentre la maggior parte dei modelli sono dotati di ingressi VGA, DVI, DisplayPort e HDMI standard per soddisfare sia i sistemi legacy che quelli moderni, il 24P2C e il 27P2C offrono anche le connessioni più versatili. I monitor includono un ingresso USB-C accanto ai loro hub USB, quindi i laptop possono essere collegati al monitor tramite un singolo cavo USB-C. Il segnale del display viene trasferito tramite USB-C (DisplayPort alternate mode), nonché dati ad alta velocità, mentre si alimenta e si carica il notebook (USB Power Delivery). Quando il monitor è collegato a un PC desktop tramite il cavo USB uplink e la tastiera e il mouse sono anch’essi collegati al monitor, lo switch KVM integrato consente di utilizzare la tastiera e il mouse collegati con entrambe fonti, passando facilmente da una all’altra. Questo è utile, ad esempio, quando un utente utilizza a casa il proprio laptop aziendale connettendolo al 24P2C o al 27P2C. Il laptop può quindi essere collegato tramite USB-C al monitor e l’utente può cambiare tramite l’interruttore KVM tra laptop aziendale o PC desktop con un singolo set tastiera/mouse.

Sostenibili ed efficienti

Per soddisfare i più recenti requisiti in termini di efficienza energetica e normative ambientali, tutti i modelli P2 sono certificati con EnergyStar 8, TCO 8 ed EPEAT Gold. Tutti e dieci i modelli includono inoltre la tecnologia Flicker-Free di AOC per eliminare gli sfarfalli causati da cambi di potenza utilizzando DC anziché PWM e la modalità Low Blue Light, che riduce le lunghezze d’onda blu potenzialmente dannose e offrendo un uso confortevole in condizioni di luce ambientale ridotta.