Eurotech, azienda che sviluppa e fornisce sistemi e board rugged industriali, Edge computer e componenti per l’Internet of Things (IoT), annuncia una partnership tecnologica con Lynx Software Technologies, azienda innovatrice nelle piattaforme software.

Realizzare un sistema certificabile per Functional Safety (FuSa) è molto complesso e richiede un lungo tempo, oltre a presentare sfide a molti livelli: dalla componente hardware fino allo stack software installato sulla piattaforma. Ogni livello deve rispettare specifiche e standard di progettazione e implementazione che variano a seconda dello use case e del settore.

L’obiettivo di Eurotech e Lynx Software Technologies è di rivoluzionare i processi di sviluppo, manutenzione e aggiornamento per i sistemi certificati FuSa, condensando la maggior parte delle complessità di progettazione in un’unica soluzione. Questa soluzione unisce moduli hardware embedded compatibili per FuSa con uno stack software completo di servizi (hypervisor Type 0, gestione, librerie e certificazioni). Queste tecnologie saranno ottimizzate per l’implementazione su una gamma di processori Intel per permettere ai clienti di riutilizzare il loro software con sistemi aventi un’ampia gamma di performance e costo.

Meno complessità architetturali, costi e numero di point of failure

Come sottolineato in una nota ufficiale da Giuseppe Surace, CP&MO di Eurotech: «Il nostro scopo è accelerare e semplificare drasticamente i cicli di sviluppo di sistemi Functional Safety. Abbiamo sviluppato moduli embedded rugged che si basano ed estendono standard diffusi e popolari come COM Express e COM-HPC con interfacce proprietarie specifiche per applicazioni FuSa, fornendo ai clienti una ricca scelta di soluzioni per lo sviluppo di sistemi Edge».

Tipicamente i sistemi Functional Safety erano dedicati a una applicazione specifica e avevano alti costi di mantenimento e aggiornamento. I nuovi sistemi, al contrario, devono permettere il “workload consolidation”, ovvero la possibilità di eseguire processi misti (processi safety e non-safety sullo stesso processore multi-core) poiché le risorse e la performanca fornite dalla piattaforma hardware e la capacità dei componenti software consentono di partizionare completamente le risorse hardware richieste da ciascun processo. Questo permette la coesistenza di applicazioni SIL2 e SIL3 in contemporanea a processi non critici sullo stesso dispositivo, riducendo le complessità architetturali, i costi e il numero di point of failure.

Per Pavan Singh, VP Product Management di Lynx Software Technologies: «Siamo lieti di essere allineati con la visione e la passione di Eurotech nell’accelerare lo sviluppo di soluzioni mission-critical per applicazioni nel mercato Industriale, Automotive e della Difesa e Aerospace. Fornire componenti hardware e software testati per sistemi connessi in cloud aiuterà i system integrator a realizzare architetture innovative per eseguire processi di intelligenza artificiale, machine learning, comunicazione e sicurezza, allo stesso tempo garantendo che i processi Functional Safety rispettino tutti i requisiti».

Sono disponibili anche Professional Service per i clienti che desiderano maggiore supporto e flessibilità, come la progettazione della carrier board, customizzazione dell’hardware, BOM bloccate, estensione del ciclo di vita, integrazione di funzionalità IoT, branding e molto altro.