Caravaggio in una immersive virtual experience

629

Canon è Digital Imaging Partner del progetto Caravaggio Experience

Caravaggio Experience è una video installazione dedicata a uno dei più celebri pittori italiani e ospitata a Palazzo delle Esposizioni a Roma dal 24 marzo al 3 luglio 2016, nella quale Canon riproduce la mano dell’artista con la sua innovativa tecnologia di videoproiezione.

IoX, Imaging of Italian Xellence, è la sintesi della filosofia ispiratrice, un percorso che Canon ha intrapreso per supportare iniziative di elevato valore intellettuale e artistico.

Tre importanti testimonianze confermano l’impegno di Canon quale Digital Imaging Partner nel supportare, valorizzare e tutelare l’inestimabile patrimonio artistico italiano attraverso il potere delle immagini. Canon ha messo a disposizione la propria tecnologia di imaging quale partner del Museo Poldi Pezzoli, e si è impegnata al fianco di Virtuitaly nella realizzazione di “Uffizi Virtual Experience”, la prima mostra immersiva in Italia dedicata alla Galleria degli Uffizi di Firenze. Infine è stata Imaging Sponsor di Expo 2015, contribuendo a valorizzare i 9 cluster tematici tramite le stampe delle immagini.

Il progetto espositivo Caravaggio Experience è stato realizzato dai video artisti di The Fake Factory sulle musiche originali di Stefano Saletti. L’intera installazione inoltre prende vita grazie alla consulenza scientifica di Claudio Strinati ed è co-prodotta da Azienda Speciale Palaexpo e Medialart, società fiorentina, in collaborazione con Roma&Roma.

Il contributo di Canon al progetto Caravaggio Experience è un ottimo esempio di come le tecnologie possano innovare e migliorare la fruizione e la valorizzazione delle opere d’arte”, ha dichiarato Enrico Deluchi, presidente e amministratore delegato di Canon Italia. “Esse rivestono un ruolo importantissimo per trasmettere i messaggi culturali, anche alle giovani generazioni, abbattere le distanze geografiche e vivere un’esperienza artistica del tutto nuova e coinvolgente.”

57 capolavori del Caravaggio saranno riprodotti su un sistema di pannelli a cristalli liquidi LCOS grazie all’uso di un sistema di proiezione denominato INFINITY DIMENSIONS, che conta 30 proiettori Canon XEED in Alta Definizione e 5 proiettori Canon LV con ottica Short Throw.

Siamo molto orgogliosi di essere partner di questo straordinario progetto artistico e culturale. Canon, attraverso le proprie tecnologie di visual communication, è in grado di far emergere il valore inestimabile di queste grandi opere, e di offrire immagini emozionanti di straordinaria qualità”, ha sottolineato Massimiliano Ceravolo, Information & Imaging Solutions Director di Canon Italia.