Autodop, società di Montechiarugolo (Parma), progetta e realizza soluzioni automatiche innovative per l’impiego nei magazzini di stagionatura dei formaggi D.O.P., Denominazione di Origine Protetta.

Per la realizzazione di magazzini di stagionatura in linea con una visione dell’industria 4.0 è indispensabile implementare macchine semoventi, interconnesse a un server centrale per aggiornare le giacenze e gestire gli ordini di movimentazione dei formaggi.

Oltre alle macchine anche muletti, terminali portatili e tablet di controllo devono essere interconnessi in un’unica rete Wi-Fi.

Per risolvere tutte le problematiche di rete, Autodop si è rivolta ad Artel di Fidenza, azienda focalizzata su prodotti, servizi, hardware e software per l’automazione di macchine e impianti.

Se il rischio è di una elevata attenuazione del segnale

Un ottimo esempio di questo genere di implementazioni viene dal magazzino di 3000 mq dell’Industria Casearia Raimondi San Tommaso Srl, che produce formaggi tipici del lodigiano e Grana Padano.

Autodop aveva bisogno di una tecnologia di copertura stabile, affidabile e performante: l’ambiente è ricco di strutture in legno e metallo e, a magazzino pieno, vi è una ampia presenza di materia organica; tutto ciò conduce a una elevata attenuazione del segnale.

Artel ha scelto un approccio di copertura tramite 26 Access Point Cambium Networks E502S con antenna a 30° per coprire le varie corsie del magazzino, ottenendo così un segnale soddisfacente e uniforme in tutta la struttura.

Con cavi di rete già predisposti, in due giornate di lavoro sono stati installati gli access point e si è provveduto ad attivare la copertura; il terzo giorno le macchine erano già tutte interconnesse. Nello specifico sono state collegate 6 macchine automatiche per un totale di 16 indirizzi IP, oltre a 3 Palmari e 2 tablet Android.

Il sistema consente lo scambio dati tra macchine e server, la visualizzazione remota di pagine delle macchine con protocollo HTTP e VNC, e la teleassistenza.

I principali vantaggi offerti ad Autodop dall’infrastruttura Cambium

  • Tempi di progettazione ed esecuzione ridotti
  • Avviamento rapido dell’impianto
  • Affidabilità e semplicità di gestione della rete

Come sottolineato in una nota ufficiale da Paolo Casoni, fondatore di Autodop: «Per soddisfare adeguatamente le particolari esigenze di connettività dei nostri clienti dobbiamo offrire soluzioni efficaci, semplici da installare e gestire: l’infrastruttura Cambium implementata da Artel ha risposto in pieno alle nostre aspettative».

Sono previste nuove installazioni in ulteriori magazzini di stagionatura.