Avaya rafforza la protezione dei dati con l’approvazione BCR da parte dell’Unione Europea

725

L’azienda ha ricevuto l’approvazione europea per le Binding Corporate Rules (BCR)

Avaya, specialista nella comunicazione business, ha ricevuto l’approvazione delle Binding Corporate Rules (BCR: Norme Vincolanti d’Impresa) sia in qualità di titolare che di responsabile del trattamento dei dati personali. Avaya è una delle prime aziende del proprio settore ad aver ottenuto questa omologazione da parte delle autorità europee.

Le Norme Vincolanti d’Impresa (o BCR) sono regole interne riguardanti il trasferimento di dati all’interno di società multinazionali, indipendentemente da dove le informazioni siano localizzate geograficamente.

“Completare con successo l’omologazione BCR è una testimonianza degli elevati standard adottati da Avaya nella gestione dei dati personali e nel sostenere i principi fondamentali della privacy, tra cui la sicurezza, la qualità e la trasparenza in materia di dati personali. Proteggere le informazioni personali dei nostri stakeholder rimarrà sempre una priorità per Avaya e l’appoggio del Regolatore conferma il nostro impegno nel raggiungere i più elevati standard”, ha dichiarato Koldo Loidi, Global Data Privacy Officer di Avaya.

Avaya ha inoltre annunciato l’introduzione di un nuovo Accordo per il Trattamento dei Dati presso tutti i clienti e i partner tutelati dal GDPR (General Data Protection Regulation), il nuovo quadro giuridico per la protezione dei dati all’interno dell’UE, che entrerà in vigore a maggio 2018. Questi accordi soddisfano tutti i requisiti giuridici richiesti dal GDPR, offrendo ai clienti e ai rivenditori i diritti contrattuali necessari per controllare i dati da loro affidati ad Avaya perché vengano processati.

“Questa è un’ulteriore pietra miliare per Avaya e attesta ancora una volta il nostro impegno nel sostenere i clienti e i partner. Ottenendo l’approvazione BCR possiamo dimostrare ai nostri stakeholder quanto seriamente prendiamo le nostre responsabilità riguardo la protezione dei dati – e fino a che punto ci spingiamo per portarle a compimento”, ha commentato Andzelika Godek, Avaya Associate General Counsel, Europe, Middle East, Africa.