Cresce l’offerta di interruzione roto-attiva di Schneider Electric

La società ha presentato Compact NSXm, un nuovo membro della famiglia di interruttori scatolati Compact NSX

Intenzionata a migliorare l’efficienza e la sicurezza dei professionisti del settore elettrico, Schneider Electric ha presentato la nuova gamma di interruttori scatolati Compact NSXm. Coniugando la massima protezione elettrica con la facilità di installazione, quest’ultima assicura “l’efficienza in un click” nel lavoro di ogni giorno.

Adatti per quadri elettrici di bassa tensione, quadri di comando e quadri bordo macchina, i nuovi interruttori sono disponibili nelle versioni 3 e 4 poli, sono equipaggiati con sganciatori magnetotermici o sganciatori elettronici che integrano anche la protezione differenziale.

Progettati per garantire la massima flessibilità, questi interruttori possono essere installati su piastra o guida DIN senza alcun accessorio aggiuntivo.
I clienti, inoltre, possono configurare gli interruttori secondo le proprie esigenze utilizzando gli accessori installabili anche in sito, quali i comandi rotativi e gli ausiliari elettrici precablati.

Provvisti di tecnologia brevettata di compensazione della deformazione dei cavi (antiscorrimento) chiamata EverLink, che assicura un collegamento di potenza affidabile nel tempo, limitando gli effetti delle variazioni di temperatura o delle vibrazioni che tendono ad allentare i serraggi, gli ultimi nati si ripromettono di cambiare il modo di lavorare migliorando l’efficienza, aumentando la sicurezza e consentendo di svolgere rapidamente ogni lavoro.

Gli interruttori Compact NSXm prevedono correnti nominali da 16 a 160 A, con cinque livelli di potere di interruzione: 16, 25, 36, 50 e 70 kA (380/415 V).